Prima pagina | Curiosità | Immagini | Cronologia | Delibere | Argomenti | Cronaca | Cognomi | Emigrati | Mestieri | Strade | Contrade | Prezzi | Cronistoria
Questa pagina fa parte del sito L'Ottocento dietro l'angolo di Paolo Chiaselotti


 
Il cognome fu scritto sempre Bartoli nel primo albero e in tre forme diverse, Bartoli, Bartolo e De Bartolo, nell'altro. La prima registrazione del cognome del 1823 con il matrimonio di don Giuseppe Bartoli, figlio di don Filippo, vedovo nato a Montalto nel 1765, con Margherita Fazzari figlia di don Ignazio, proprietario. L'altro atto riguarda i matrimonio di una figlia di don Giuseppe, Maria Francesca Bartoli, con don Ignazio Falcone di Cetraro. Il nome di Giuseppe Bartoli compare come sindaco facente funzioni in una deliberazione riguardante lo "scandaglio del grano".
Il secondo albero è originario di San Vincenzo la Costa e la sua presenza a San Marco è documentata per la prima volta nell'atto di matrimonio di Michele Di Bartolo con Teresa Patitucci. I loro figli saranno registrati con il cognome Bartoli e solo una come Di Bartolo. Giuseppe, fratello di Michele, si sposò anch'egli a San Marco. Erano bracciali e abitarono in contrada Ponticello e a Valle Caruso.
The surname was always written Bartoli in the first tree e with three different forms, Bartoli, Bartolo and Di Bartolo, in the second one. Its first registration is in 1823 in the marriage record of don Giuseppe Bartoli, son of don Filippo, widow born in Montalto in 1765, with Margherita Fazzari daughter of don Ignazio, owner. An other record marriage is between a daughter of don Giuseppe, Maria Francesca Bartoli, with don Ignazio Falcone, gentleman from Cetraro. The name of Giuseppe Bartoli is mentioned as mayor's deputy in a deliberation about the calculation of the price of the wheat.
The second family is originating from San Vincenzo la Costa and its presence is documented the first time in the marriage record of Michele Di Bartolo with Teresa Patitucci. Their children were registered with surname Bartoli and a daughter as Di Bartolo. Giuseppe, a brother of Giuseppe, married too in San Marco. They were labourers and lived in country at Ponticello and Valle Caruso.