Prima pagina | Curiosità | Immagini | Cronologia | Delibere | Argomenti | Cronaca | Cognomi | Emigrati | Mestieri | Strade | Contrade | Prezzi | Cronistoria
Questa pagina fa parte del sito L'Ottocento dietro l'angolo di Paolo Chiaselotti

 
La famiglia Del Giudice era giÓ presente a San Marco nel Settecento. Gaetano del Giudice, figlio di Pasquale, era falegname e abitava nel quartiere di San Francesco. Negli anni 1811 e 1812 il suo nome compare nel registro dei decessi come dichiarante della morte di due soldati, morti probabilmente nell'ospedale ubicato alla piazza di sopra. Gaetano aveva due figli: Pasquale, anch'egli falegname, domiciliato al quartiere Sir Andreace, e Francesco, sartore, che si sposò nel 1842 all'età di 38 anni con una matura vedova di Santa Caterina. Nello "Status Animarum" dell'anno 1804 conservato nell'Archivio Diocesano nel nucleo familiare compare anche un Nicola Caruso figlio di primo letto di Dardis Marianna, morto nel 1823, all'etÓ di 26 anni. Del Giudice family was already leaving in San Marco in the eighteenth century. Gaetano Del Giudice, son of Pasquale, was joiner and was living at San Francesco street. In 1811 and 1812 his name appears as witness in the death records of two soldiers, probably dead in the hospital of San Marco. Gaetano had two sons: Pasquale, joiner too, living at Sir Andreace street, and Francesco, tailor, who got married in 1842, 38 years old, with a older widow from Santa Caterina. In the "Status Animarum" of 1804, served in the Diocesan Archives, in Gaetano's family it is included Nicola Caruso, son of the first marriage of Marianna Dardis; he died 26 years old in 1823. A família Del Giudice estava já presente em San Marco no século XVIII. Gaetano Del Giudice, filho do Pasquale, era carpintero e vivia no bairro San Francesco. Em 1811 e 1812 o nome do Gaetano aparece como testemunha na graveção de obito de dos soldados, provavelmente falecidos no hospital no mesmo bairro. Gaetano tinha dos filhos: Pasquale, também carpinteiro, que morava na rua Sir Andreace, e Francesco, alfaiate, que casou-se em 1842, á idade de 38 anos, com uma viuva de Santa Caterina. No "Status Animarum" em 1804, conservado no Arquivo da Diocesi, entre os membros da família aparece também Nicola Caruso, filho da primeira união de Marianna Dardis, falecido á 26 anos em 1823.