Prima pagina | Curiosità | Immagini | Cronologia | Delibere | Argomenti | Cronaca | Cognomi | Emigrati | Mestieri | Strade | Contrade | Prezzi | Cronistoria
Questa pagina fa parte del sito "L'Ottocento dietro l'angolo"  (http://www.sanmarcoargentano.it/ottocento/index.htm) di Paolo Chiaselotti

DAL REGISTRO DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO

9 gennaio 1874 - 14 ottobre 1875

Pag. DATA OGGETTO
1 09.01.1874 "Causa del Principe" di Bisignano "...è intervenuto il sindaco funzionante di Mongrassano Signor Ernesto Antonucci ... (sono assenti i sindaci di) Cervicati e Cerzeto, interessati tutti e tre nella quistione ..". Rinviata
Sindaco è Saverio Manfredi. Consiglieri: Candela Vincenzo, Talarico Virgilio, Canonaco Agostino, Candela Anronio, Catalani Leone, Blasi Fera Francesco, Misuraca Raffaello, Misuraca Gaetano, Picarelli Gaetano, Selvaggi Carlo, La Regina Francescantonio, Valentoni, La Regina Vincenzo, Cristofaro Eduardo, Campagna Nicola, Ferraro Pasquale, Sarpi Francesco, Perrotta Vincenzo, (Romito Eugenio defunto)
5 ??.04.1874 "Autorizzazione per trattare in giudizio" nella causa intentata da Campagna Luigi, Gaetano, Vincenzo ed altri per la "vertenza delle strade denominate Fichiminutilli e l'altra che da S.Marco mena a Roggiano Gravina ....affidando la difesa della causa all'Avvocato Sig. Giuseppe Arabia di Cosenza."
9 05.05.1874 "Rinnovazione del quinto del Consiglio" Decadono Perrotta Vincenzo, Canonaco Agostino, Campagna Nicola, Talarico Virgilio e Romito Eugenio (deceduto) e Ferraro Pasquale per dimissioni. Rinviata
11 11.05.1874 "Nomina del revisore dei conti in Sostituzione del Signor Misuraca (Gaetano) facente parte della Giunta" Francesco Sarpi.
15 26.05.1874 "Revisione della Lista Elettorale Amministrata" "... cancellarsi ...Amodei Alfonso, La Regina Luigi, Romito Eugenio perchè defunti .... Lanza Gaetano, Pavone Michele, Rebecchi Pirro e Tucci Achille ... trasferiti ..... delibera aggiungersi ... Leporace Luigi, De Pasquale Francesco, Veltri Giuseppe, Manfredi Alfonso, Allegretto Vincenzo, Valentoni Francesco, Curatoli Domenico, Branda Nicola per quantità di censo."
16 26.05.1874 "Revisione della Lista Elettorale Politica" "... cancellarsi ...Amodei Alfonso, La Regina Luigi, Romito Eugenio perchè decessi nonchè Curatoli Giuseppe ..... Delibera ... aggiungersi ... Canonanco Fedele, Rocco Luigi, Artusi Luigi, Talarico Raffaele, Picarelli Vincenzo di Pasquale, Picarelli Giuseppe fu Cesare, De Rosa Raffaele, Curatoli Domenico, Gravina Pasquale, Branda Nicola, Perri Luigi, Folino Giuseppe, Selvaggi Giovanni, Selvaggi Ettore, Selvaggi Angelo per quantità di censo."
19 27.05.1874 "Pel locale del Carcere" "il quale richiede degli accomodi .... che il Sindaco manifesti all'Illmo Signor Principe di Bisignano il desiderio di questo Municipio di acquistare il detto locale, detto la Torre ...(oppure)voler accettare l'accollo delle spese per gli accomodi.."
20 27.05.1874 "Pel locale della Pretura" ".. delibera che il pigione del locale di Pretura resta aumentato a L.425 ..."
21 27.05.1874 "..domanda del Signor Vincenzo La Regina ... transazione della lite ...presso la Cassazione di Napoli per il censo che il Comune ... pretende ...offrendo la metà del Capitale di .. L.318,75 .... il Consiglio ... dopo aver fatto assentare i Consiglieri La Regina Vincenzo e Francesco come interessati ...... a maggioranza di dieci sopra due ha deliberato rigettarsi l'offerta transazione perchè contraria agli interessi del Comune."
23 27.05.1874 "Capitolato dei fondi Montagna e S.Agata" "..approvarsi quello redatto addi Tre Maggio 1870 e vistato dalla Prefettura addi 11 Ottobre 1870 e Registrato addi 16 Maggio 1872 in S. Marco, non abbisognando di modifiche."
25 29.05.1874 "Domanda del Tesoriere Carlo Amodei" per essere esonerato dalla carica di tesoriere comunale e delle Opere Pie ".. a causa della di lui depreziata salute, ..". Accolta
26 29.05.1874 Domanda di Giuseppe De Simone di Cervicati per restituzione L.6,8 "..pagate in più qual possessore di due quote demaniali..". Accolta, con rettifica del canone
27 29.05.1874 Domanda di Domenico Carnevale per restituzione di L.80,65 per imposta fondiaria pagata su una quota demaniale e di L.3,40 per canone. Accolta, con rettifica del canone
29 30.05.1874 "Mozione del Signor La Regina portante la Conferma del Condotto Sig. Sbraccia per un quinquennio con lo stesso stipendio e nomina di un coadiutore in assenza del Sig. Sbraccia pel territorio con lo stipendio di Lire 530.." Pregiudiziale del consigliere Carlo Selvaggi per scindere in due votazioni la mozione. Respinte mozione e pregiudiziale con voti nove contro sette.
31 30.05.1874 Domanda di Salvatore Longobucco per restituzione di L.46,66 per quota demaniale Fraccicco. Accolta in parte.
33 01.05.1875 Rinviata per mancanza numero legale
35 04.01.1875 (La data è giusta; probabilmente nella rilegatura delle delibere, sono stati posposti i fogli).
Compaiono per la prima volta tra i consiglieri Cantisani (Gaetano, assente in questa seduta) e Paladino Luigi
Nomina della giunta municipale. È citata una precedente deliberazione del 1 novembre annullata (non esiste nel presente registro alcuna deliberazione dopo il 30 maggio 1874 fino alla data della presente). Tratta la sostituzione di Gaetano Misuraca, dimissionario. Rinviata al giorno successivo su proposta di Luigi Sacchini
39 05.01.1875 "...nomina dei Membri della Giunta scaduti di ufficio.... Blasi Fera (Francesco) e Picarelli (Gaetano) cessano per anzianità ... Perrotta (Vincenzo) non conservando la qualità di Consigliere .... Gaetano Misuraca (supplente) ha rinunziato ... Talarico (Virgilio, supplente) non conservando la qualità di Consigliere ... ... eletti ad assessori ... Sacchini Luigi, Carlo Selvaggi Misuraca Raffaele e ...... supplenti ... Catalano Leone e Luigi Paladini."
43 05.01.1875 Nomina membro Congregazione di Carità in sostituzione di Eugenio Romita, morto. Eletto Blasi Fera Francesco
47 28.01.1875 ".. discussione del Ruolo Vetture e Domestici ...1875." Rinviata a seguito di richiesta del consigliere Sacchini di discutere prima le interpellanze.
51 29.01.1875 Risposta del sindaco Saverio Manfredi ad un'interpellanza a suo tempo promossa da undici consiglieri "....io non avevo motivo alcuno di ritardare una simile risposta e fu solo una sventura di famiglia che mi obbligò a desistere per qualche tempo dagli affari pubblici..." Il consigliere Sacchini, della maggioranza, espone i fatti sulle mancate convocazioni del consiglio nella sessione ordinaria di autunno; il presidente si giustifica per le assenze e passa quindi a rispondere alle interpellanze:
"1 ...perchè una tanta deplorevole negligenza nella polizia del paese .... manca ...un Regolamento di Polizia Urbana ... spazzatori non vene sono nè potevano nominarsi per difetto di fondi. .... Che i proprietarii provvedano prima alle latrine ed ai condotti nelle loro case, e si potrà di poi ... proibire ... di gettare lordure per la via ... Il consigliere Sacchini .... poteva (il sindaco) ... giovarsi delle disposizioni del Codice Penale contenute nel trattato delle Pene di Polizia ....." Discussione rinviata a domani.
59 30.01.1875 2^ interpellanza riguardante i prezzi di vendita dei generi di prima necessità. Il sindaco: "...(si possono) fissare norme per assise e calmieri sopra oggetti di prima necessità. Stabilire un prezzo sugli altri generi sarebbe un ledere la libertà del Commercio. Se dunque vi sono proprietari così generosi ... facciano l'incalcolabile beneficio dei fatti, non già quello sterile delle parole ...." Risponde l'interpellante Sacchini: " .. il Sig. Presidente .. (ha) voluto fraintendere .. con l'attribuire ai proprietari locali quanto l'interpellante attribuì ai venditori al minuto .... (e comunque) si appella al Consiglio se sia pur vero che i proprietari ... abbiano venduto i loro generi a prezzi uguali a quelli correnti nei paesi circonvicini... e ciò fu tanto vero che l'autorità giudiziaria locale ebbe sospetto dell'esistenza del monopolio ..... Chi ignora essersi offerta nei pubblici macelli carne guasta e corrotta? Perchè poi si ripulsò dal Capo dell'Amm.e la rimostranza di Giuseppe Spinelli, che domandava la privativa del macello?.."
3^ interpellanza sul mancato inizio dei lavori della strada comunale. Il sindaco "...perchè il Barone Guzzolini richiese al ministero che si fosse eseguita una variante nei suoi fondi ..."
Il registro continua con altre delibere. Mi riprometto di inserirle appena possibile...

a cura di Paolo Chiaselotti