Prima pagina | Curiosità | Immagini | Cronologia | Delibere | Argomenti | Cronaca | Cognomi | Emigrati | Mestieri | Strade | Contrade | Prezzi | Cronistoria
Questa pagina fa parte del sito L'Ottocento dietro l'angolo di Paolo Chiaselotti
(foto, photo)




 
Il ceppo Carnevale di maggiore consistenza discende da Domenico e Costanza Ferraro che ebbero sei figli di cui tre maschi, Giuseppe, Francesco e Michele, nati e sposati a Sammarco (così si chiamava il Comune fino al 1862, anno in cui fu aggiunta la voce specificativa Argentano per distinguerlo da altri omonimi).
Circa l'origine geografica non sappiamo dire se un qualche antenato provenisse da altro comune: abbiamo trovato un atto del 1813 in cui tale Carnevale Carlo, pastore, di anni 30, risulta nato a Fuscaldo e un altro del 1880, in cui è registrato il matrimonio di un Carnevale Antonio nato a Torano, ma non abbiamo nessun documento che confermi un collegamento con detti individui.
Il secondo ceppo ha come capostipiti Carnevale Arcangelo e Sarpa Rosaria.
Abbiamo riscontrato che in entrambi i ceppi compaiono nomi e intrecci coniugali che fanno supporre una relazione parentale.
Infine abbiamo i ceppi n.3 e n.4 che probabilmente si estinsero nell'Ottocento o i cui membri maschi emigrarono.
Il cognome che deriva dal latino carnem levàre -con riferimento al periodo quaresimale- è oggi presente in molti comuni italiani con una maggiore frequenza nel Lazio, in Campania, Lombardia, Piemonte e Calabria. La forma Carnovale, che pure abbiamo trovato in pochissimi atti e tra questi nella registrazione del matrimonio di Arcangelo con Maria Francesca Mazzei, è diffusa soprattutto nelle province di Vibo e Catanzaro.
I seguenti nomi compaiono nei registri di Ellis Island, il porto di New York:
Nomearrivoetànote
Carmela Carnevale 1904 29 Ceppo 1bis moglie di Domenico Sollazzo
Giovanni Carnevale 1903 18 Ceppo 1 marito di Angiolina Raimondi
Giovanni Carnevale 1911 24 Ceppo 1 marito di Angiolina Raimondi
Pietro Carnevale 1906 36 Ceppo 1 marito di Grosso Erminia