Prima pagina | Curiosità | Immagini | Cronologia | Delibere | Argomenti | Cronaca | Cognomi | Emigrati | Mestieri | Strade | Contrade | Prezzi | Cronistoria
Questa pagina fa parte del sito "L'Ottocento dietro l'angolo"  (http://www.sanmarcoargentano.it/ottocento/index.htm) di Paolo Chiaselotti

DAL REGISTRO DELLE DELIBERAZIONI DEL DECURIONATO

20 gennaio 1856 - 12 settembre 1861

Sindaci e decurioni dal 1856 al 1861   

N Data Oggetto
01 28.01.1856 Supplica soldato Vincenzo Scavella al Re Nostro Signore per congedo
02 28.01.1856 Idem soldato Giuseppe Bianco
03 29.01.1856 Domanda Giuseppe Avolio fitto 3 quote valle Guzzolini
04 07.02.1856 "Per i poverelli rimasti orfani per la perdita dei genitori rapiti dal Cholera"   ( vedi delibera )
05 09.02.1856 Riparazione danno in fondo Cuponi delle Clarisse
06 10.02.1856 "Restaurazione cappella S.mo Sacramento". 65 ducati
07 10.02.1856 Riparazione Chiesa S. Francesco di Paola "..che il muro è per cadere"
08 10.02.1856 Approvazione terraggiera nelle quote abbandonate nel 1855
09 18.02.1856 Acquisto registro deliberazioni. 4 ducati
10 24.02.1856 Sussidio alla vedova del cancelliere giudiziario Domenico Provenzano
11 03.03.1856 Assegnazione quote demaniali a Francesco Battaglia (81 quote fino al 1858 50 ducati)
12 03.03.1856 Idem Virgilio Talarico (2 quote dal 1856 al 1861 4 ducati)
13 08.03.1856 Verbale scandaglio del grano ai sensi della mercuriale di maggio
14 03.04.1856 Rendita dei fondi ancora promiscui assegnati provvisoriamente al Comune (Corso, Serradaima, Iotta, Fiego, Corso di S.Lorenzo, Fiumara Vecchia, Timpone del Vescovo o Spadelle, Pezze di San Lauro, Santa Gata o Pianette. 150 tomoli di grano, 334,50 ducati)
15 09.04.1856 Numero e rendita 361 quote demaniali abbandonate ( vedi delibera )
16 15.04.1856 Vendita prodotti fondi comunali ("..dato al nuovo cassiere...il disordine della finanza dell'ex cassiere non gli fa meritare fiducia alcuna..")
17 25.04.1856 Pagamento due annualità festa S. Francesco. 40 ducati
18 14.05.1856 Pagamento perizia terraggiera quote abbandonate
19 05.06.1856 Incarico Francesco Sarpi terraggiera 1856
20 20.06.1856 Domanda appaltatori dazio 1848-1849 per dilazione restituzione 382,86 ducati al Comune
21 03.07.1856 Restauro chiesa S.Francesco (riproposta all'Intendente che non ne ravvisa la competenza visto che il Comune offre 20 ducati per la festa)
22 06.07.1856 Nomina avv. Nicola De Simone difensore causa contro Don Pietro Antonio Sanseverino, Principe di Bisignano
24 04.08.1856 Appello causa Principe di Bisignano e nomina legali "..la sentenza del 17.01.1855 ha ingiustamente messo in causa Sammarco...." Appello alla Gran Corte di Catanzaro, patrocinatore Giuseppe Catanzaro, avvocato difensore Vincenzo Valentoni

 

 

Continua la 23 senza alcuna firma
25 11.07.1856 Domanda Raffaela Giordano vedova di Bruno Granito per rinuncia quota Fraccicco
26 18.08.1856 "Spesa della ruota dei proietti", per la Pia ricevitrice Suor Maria Crocifissa Rondinello e per la casa occorrente all'accoglienza dei nati abbandonati
27 29.08.1856 "Affitto del magazzino pei generi delle quote abbandonate" (locale nel palazzo di Domenico Sacchini, con ingresso sulla strada Ser Andreace - era un Gonzaga - 10 ducati)
30 30.08.1856 "Affitto del magazzino pei generi dei Fondi promiscui" (locale nel cortile palazzo di Domenico Sacchini - 15 ducati)
31 21.09.1856 "Proposta di Fondi per la colletta" ("..sovranamente ordinata pro della Chiesa di asilo S. Maria Maddalena....la cassa comunale si rattrova nella triste posizione di non poter disporre di alcuna somma")
32 04.10.1856 "Fondo ove gravita l'esito della terraggiera delle quote abbandonate". 10,50 ducati
34 04.10.1856 Proposta di un fondo (capitolo di spesa) per Sarpi Francesco per redazione terraggiera fondi demaniali. 16,40 ducati
35 27.09.1856 "per Pasquale Mantuano" ("...da un anno inchiodato a letto non ha potuto alimentare la famiglia...per continuare ad avere il mensile sospeso" Inclusione del figlio nella lista dei proietti
36 13.10.1856 "Proposta di fondo per Rebecchi" (agrimensore di Cervicati per valutare 81 quote abbandonate). Da questa delibera fino all'11.07.1856 il sindaco Francesco Selvaggi risulta sospeso dalla carica. Sarà sostituito dal decurione 2 eletto De Pietro)
37 13.10.1856 Prezzo medio della seta
38 13.10.1856 "Associazione ad un'opera" (acquisto di un libro: Guida generale per la navigazione dal Rio della Plata al Perù del capitano Rodriguez, su sollecitazione di "..sua Maestà che si è degnata comandare che fosse acquistata." (Per saperne di più)
Un secondo volume sarà acquistato nel 1859.
39 13.10.1856 Verbale su condizioni di affitto delle quote abbandonate
40 15.10.1856 "Associazione ad un'opera del Cav. D. Filippo de Rossi" (segretario del Consiglio degli Ospiziali di Terra di Lavoro. Testo sull'amministrazione di Luoghi Pii)
41 19.10.1856 Danni causati dal Fiume ai poderi di Monsignore" (A seguito di reclamo del vescovo Livio Parladore per danni arrecati dal Fullone ai poderi Monte, Fabbriche, Corso e Scarniglia, il Comune nomina un perito - D. Lucio Caparelli - per verificare se "...per cause naturali o....se per costruzioni erette sulla riva opposta ..... possa il decurionato proporne la demolizione"
42 19.10.1856 "Gennaro Arcuri" Domanda dilazione di un debito
43 27.10.1856 "Deliberazione per la vendita della neve" (ghiaccio)
44 28.10.1856 "Proposta di fondi per pagamento Sarpi" Delibera precedente annullata per erronea imputazione
45 28.10.1856 "Compenso alli agrimensori Rebecchi e Sarpi". Idem come sopra
46 29.10.1856 "Pel sordomuto Pasquale Longobucco" Spese per trasporto dal fondo di beneficenza. Una prima richiesta non fu soddisfatta per mancanza di fondi, poi...grazie alla morte di "una donzella ... sono rimasti inutilizzati i fondi a lei destinati per il maritaggio"
47 29.10.1856 "Corpo di guardia" Parere su idoneità locali
48 11.11.1856 "C../..azione (conciliazione?) Cosentini" Nicola Cosentini padre del soldato Nicola vorrebbe tenere per sé una quota abbandonata. Riammesso nell'incarico il sindaco Selvaggi
49 29.12.1856 "Ruolo di fida" ( vedi delibera, contiene elenchi nominativi usufruttuari di pascolo, indicati per ciascuno numero e tipo di animali posseduti)
50 29.12.1856 "Affitto di fondi comunali" (A piè di pagina ferma opposizione alla concessione di tutti i fondi promiscui a Vincenzo Perrotta per 300 ducati)
51 29.12.1856 Terna cassiere di beneficenza (nominativi con età e professioni)
52 24.01.1857 Vendite dei generi. Prezzi medi
53 03.02.1857 Credito di 162,10 ducati di Vincenzo De Pietro cassiere
54 05.02.1857 Anticipo spese avv. Nicoletti Altimare causa contro Majerà di Cerzeto
55 ??.02.1857 Controdeduzioni al ricorso del Decurione Sacchini per fitto fondi comunali a Vincenzo Perrotta (vedi precedente delib. Anno 1856). Il decurionato ritiene congrua la somma di 300 ducati, contestata da Sacchini. (C'è una vistosa macchia d'inchiostro. Casuale o dovuta a qualche gesto di stizza?)
56 26.02.1857 Compilazione ruolo di Fida. Incarico al decurione Felice Talarico per 60 grani al giorno per indennità vettura.
57 07.03.1857 Associazione (acquisto) all'opera "Repertorio Amministrativo" di D. Pompilio Petitti. 8,50 ducati.
58 08.03.1857 Pagamento danni al fondo Cuponi della Clarisse a causa caduta muro comunale. 50 ducati
59 05.04.1857 Ricorsi avverso il ruolo di fida animali(ricorrenti tutti di Fagnano). Respinti
60 21.04.1857 Idem. Salvatore Pepe di Fagnano
61 04.05.1857 Rinuncia a ricorso in appello sentenza Gran Corte Civile di Catanzaro per causa Principe di Bisignano contro Comuni Albanesi
62 17.05.1857 Acquisto materiale per corpo di guardia. 12,60 ducati

 

09.06.1857 Parere all'Intendente su fiera a Mongrassano dall'1 al 5 luglio. Negativo, perché contro gli interessi del Comune, specie per vendita seta e perché a San Marco vi è già una fiera dall'1 al 4 agosto

 

09.06.1857 Imputazione spesa per Corpo di Guardia
63 10.07.1857 Terna per nomina maestro
64 16.08.1857 Terna per nomina esattore comunale
65 30.10.1857 Rettifica errore commesso da cassiere sulle quantità di grano. Foglio inserito
66 16.08.1857 Terna per nomina Conciliatore in sostituzione Nicola Bova (Leone Catalani, anni 40, proprietario, Francesco Amodei, anni 36, idem, Giuseppe Bartolo, 40, idem)
67 16.08.1857 Nomina decurioni per compilazione ruolo fida
68 30.08.1857 "per Gennaro Arcuri". Dilazione di un suo debito al Monte Frumentario
69 30.08.1857 Impegno fondi per costruzione strada Le Cave ("..strada maestra e principale che va a tutti i punti del territorio...spesa 2090 ducati"). Opposizione del consigliere Sacchini
F.89 01.09.1857 "Ospedale" (debito del Comune canoni 1854 e 1856, ducati 27,60 )
70 21.09.1857 Affitto magazzino Domenico Sacchini per conservazione generi comunali (ducati 10,60 annui)
71 25.09.1857 "Pro Pietro Rinaldi" (20 ducati per mansioni aiuto)
72 25.09.1857 "Affitto di fondi a Guaglianone" e "Ruolo di fida"
73 30.09.1857 "Proposta di una stanza a queste prigioni" ("...Il carcere attuale non offre che una stanza pel custode, uno stanzino per carcere delle donne, un'altra pel carcere criminale ed altra stanza per carcere correzionale e cappella. Però sotto la stanza del custode vi è un'altra stanza ma senza apertura alcuna che si comunica con una cateratta. Converrebbe aprire delle luci per illuminare questo locale...Ma...non essendo proprietà del Comune, bisognerebbe l'adesione del proprietario che sono gli eredi del principe di Cariati S(ignor) Spinelli..."). Le prigioni di cui si parla erano nella torre.
(Per la descrizione vedi anche Cronistoria e delibera 17/1861)
74 18.10.1857 "Sostituto" (cancelliere in sostituzione di Giuseppe Picarelli "..lo scrutinio si è fatto per via di bussolo nel modo seguente...")
75 17.10.1857 "Strada Le Cave" (Reperimento fondi di bilancio. A parere della maggioranza sono disponibili 1220 ducati e 70 grani, a parere del consigliere Sacchini " ... la costruzione non è approvabile per tre motivi:
1 Deficienza di mezzi 2 Per essere il Comune gravato di molti debiti 3 Perché inutile. Descrive strade esistenti e condizioni viarie
76 08.11.1857 "Per Giuseppe Avolio" Chiede in fitto casa di proprietà della Congregazione di Beneficenza della cappella di Santa Caterina in località Vescovado per ducati 4,80 annui
77 11.11.1857 "Soprassordo al medico S(ignor) Conti" ("..medico condotto...ad ogni chiamata corre.... popolazione di 4100 e più abitanti.. . 20 ducati annui..")
78 11.11.1857 "Medaglie" (medaglia coniata "..dal professore Luigi Arnaud....da un lato la venerata efficia della Maestà del Re nostro Augusto Padrone /D(eo) G(ratia)/ e dall'altra una leggenda allusiva allo stabilimento del telegrafo elettrico nel Regno....per l'acquisto di un così interessante e bello oggetto...15 ducati")
79 11.11.1857 "Per la spesa del Colera" (imputazione all'art.53 del Bilancio di 21,55 ducati spesi dall'ex Sindaco Giuseppe Candela in occasione della "invasione del Colera in questo Comune.")
80 21.11.1857 "Messa Mattutinale" (...non intendendo il Capitolo in prosieguo prestarsi senza elemosina come i passati anni...il Decurionato....[accogliendo]...il Pio, Santo intendimento...che dal Vescovo si suggerisce....delibera la spesa di 12 ducati a beneficio...")
81 21.11.1857 Nomina del sostituto" (cancelliere. Irregolare la precedente delibera)
82 23.12.1857 "Frodi commesse alla leva" (L'Intendente chiede "...entro 10 giorni deliberazione di tutte le frodi commesse sotto il pretesto di parentela tra requisiti costituiti e costituenti....Il Decurionato e il Parroco [formavano la commissione di leva] si son dati premura frugare tra le passate carte..e han rinvenuto...." Seguono casi di estrazioni di numeri e relative sostituzioni)
(Un processo per frode alla leva)
83 26.12.1857 "Sostituto" (cancelliere. Non valida precedente nomina. Voto a maggioranza. "...nella casa del Regio Giudice alla Piazza di Basso..")
84 23.12.1857 "Fanelli" (autore di un testo acquistato dal Comune per 17,60 ducati)
85 23.12.1857 "Mobiglie alla Regia Giustizia " (acquisto mobili per la Pretura)
86 23.12.1857 "Gesualda Talarico" ("..esponeva al Real Ministro dell'Interno di essere in strette circostanze e gravata di 6 figli minori.." Chiede estinzione debito di 26 tomoli di grano del defunto marito Antonio Martino al Monte Frumentario)
87 25.01.1858 "..irregolare la deliberazione [sul]... cancelliere..." Incompleta e non firmata
88 25.01.1858 "Dispositivo della sentenza del Principe ...(23 novembre 1857)..venga sottoposta a legale"
89 26.01.1858 "Principe" Appello alla sentenza presso la Gran Corte di Catanzaro
  90 05.02.1858 "Per Luigi Piemonte" Richiesta dilazione pagamento 15 tomoli di avena al Monte Frumentario
91 05.02.1858 "Memoria di Pasquale Cristofalo" Offerta al Comune per acquisto generi alimentari
92 25.02.1858 "Proposta di fondo per il Giudice Generale" Fondo di Bilancio
93 28.02.1858 "Appello alla sentenza del Principe" Sentenza del novembre 1857. Il Comune è condannatoal rilascio di alcune quote del fondo Fraccicco diviso sin dal 1812 (o 1814?). Nomina difensore locale Cristofaro Antonio e avvocato presso la Gran Corte di Catanzaro Vincenzo Valentini
94 28.02.1858 "Per la strada consolare Riforma" ("...impraticabile a cittadini...e vetture..") Perizia di Sarpi, 50 ducati. Nomina deputati controllo lavori
95 28.02.1858 "Opera di Salvatore ... (Fiore?)" " ..professore onorario del nostro Real Istituto delle belle arti, intento ad onorare di marmorio monumento il non mai lodato e benedetto fondatore della Borbonica Dinastia Carlo III di carissima ricordanza...Opera molto utile al Comune.."
96 18.02.1858 "Opera Civile Amministrazione" Acquisto, ducati 2,40
97 27.02.1858 "Sostituto". Nomina cancelliere
97\R 01.03.1858 "Fiera di Fuscaldo" . Parere richiesto dall'Intendente sulla istituzione di una fiera a Fuscaldo dal 20 al 25 luglio. Negativo perché "...gravi inconvenevoli..arrecherebbe alla Fiera della Conicella..." Proposta: dal 1 settembre in poi.
98 07.03.1858 "Per la Pia Ricevitrice" ("...dei projetti di questo Comune...[le]...sia fornita casa di abitazione...")
99\R 17.03.1958 "vendita della neve" (ghiaccio). In concessione a Bernardo Dardis, Gaetano Lombardi, Ferdinando Ambrosio
99 28.03.1858 "Per la causa del Principe" ("....che il fondo Fraccicco sia quello stesso denominato Acqua del Sanguine e che per il fondo Granato non ...[si sa]... se corrisponde al nome Tocco o Cipolletto... E' persuaso [il decurionato] che un bonario accomodamento sia più convenevole della continuazione di un giudizio di esito sempre incerto....".
100 16.05.1858 "D(on) Giuseppe Sarpi" Ex cassiere 1855 accredita 470,58 ducati ed è in debito di 28,13 ducati
101 16.05.1858 Conferma carica cassiere Beneficenza. Perri Francesco Antonio
102 04.06.1858 "Vendita generi" (generi comunali giacenti in magazzino)
103 16.07.1858 Motivi per cui il fondo "dell'imprevveduto" è esaurito
104 19.07.1858 Affitto locale per deposito dei generi comunali
105 08.08.1858 Acquisto dizionario storico geografico dei comuni del Regno, compilato dal sig. Achille Moltedo, segretario del Consiglio Generale Ospizi
106 19.08.1858 "A questa commissione di leva" (esame di una domanda di esonero dal servizio militare )
107 26.08.1858 Reclamo Arcuri Gennaro, Arnone Francesco, Filippo Dardis per somme spettanti ai loro figli arruolati. "...si rivolgano al Giudice..."
108 12.09.1858 Domanda di esonero dal servizio di leva di D'Andrea Francesco ("..per essere sostegno di famiglia,....il di lui fratello maggiore trovasi diviso dalla propria famiglia." Il Decurionato afferma invece che tale fratello "...mantiene una druda, dove dimora di giorno e la sera si ritira nella casa materna...e non costa la separazione del fratello che obbedisce ai suoi capricci e gode della compagnia della sua donna di piacere, colla quale dimora il giorno.") .Respinta.
109 12.09.1858 Affitto magazzino per deposito generi comunali (integrazione precedente)
110 10.10.1858 Reclamo Pasquale Talarico fittuario fiere S.Antonio e Crocifisso per non pagare i 50 ducati perchè per tre anni consecutivi la fiera del Crocifisso non si è svolta per "..il pessimo tempo."
111 10.10.1858 Pagamento spese sostenute dal Sindaco per la leva. Fondo spese "imprevedute"
112 11.10.1858 Richiesta di Micieli Michele fu Vincenzo per quota Prato ("... uscita al sorteggio al fu di lui padre ... che ora volersi appropriare un tal Pasquale Pacelli... che nel dimanio Petrone ... ottenne in sorte ... quoziente di terreno ..." Tra i due vi fu una permuta di quote "non fatta nei modi di legge" che Pacello aveva cercato di risolvere a proprio vantaggio con "malizia". )
113 22.10.1858 Richiesta pagamento di Rebecchi, agrimensore di Cervicati. Ducati 11,60 per verifica 81 quote abbandonate
114 07.11.1858 Nomina decurioni Francesco Perri e Vincenzo Cristofaro per controllo vendita generi comunali
115 28.11.1858 Nomina Sindaco (su una terna di nomi)
116 03.12.1858 Parere sulla richiesta si spostamento della fiera di Malvito, che si tiene a Piano Pecoraro dai giorni 16-20 luglio ai giorni 5-8 agosto. Parere contrario, in tale periodo si svolge la fiera della Conicella. Si suggerisce periodo 7-11 agosto
Fol.140 05.01.1859 "Largizione di ducati 100 per il monumento da eriggersi in Napoli alla memoria di Carlo terzo"
118 05.01.1859 Formazione ruolo di fida
119 05.01.1859 Imputazione somma ducati 10,50 per agrimensore Sarpi
120 07.02.1859 "Pressantissimo ordine ministeriale che si crede proveniente dalle più alte sfere.." per conoscere le scuole secondarie esistenti a S.Marco. Nessuna
121 10.02.1859 Residenza ai fini della leva di Gaetano Bianco di Annunziato (nato e domiciliato a San Marco, colono in un fondo del Signor Misuraca a Cervicati)
122 25.02.1859 Idem Ciriaco Martorelli
123 05.03.1859 Perizia per riparazioni carcere. Ducati 213,19
124 12.03.1859 Acquisto opera Fanelli. Ducati 213,19
125 23.03.1859 Affitto due locali vecchio seminario a Nicola Rocco
126 29.03.1859 Perizia architetto Consoli per riparazioni carcere
127 20.03.1859 Vendita neve (ghiaccio) in privativa a Gennaro Arcuri
128 04.04.1859 Vendita carne in privativa
129 20.04.1859 Vendita pubblica generi comunali
130 16.04.1859 Delibera Commissione Beneficenza per pagamento affido di una projetta ad Angela Maria Manes. La Commissione di Beneficenza sostituisce la Congrega di beneficenza e si riunirà talvolta in seduta comune con il Consiglio
131 25.04.1859 Spesa occorrente per riparazione carcere ducati 239,82
132 25.04.1859 Gratificazione sostituto cancelliere Luigi Rocco ("..popolazione vicina a 5000 anime circa....Ducati 24")
133 10.05.1859 Perizia architetto Sarpi per strada interna di "..questo abitato nomata Capo di Rose, strada che conduce alla chiesetta di S. Maria ..")
134 12.05.1859 Delibera della Commissione Beneficenza su debito dei "germani Ignazio e Rosina Falcone" di 240 ducati
135 17.05.1859 Imputazione in bilancio spese per il carcere
136 17.05.1859 "Per requisito Noce" Esonero dal servizio di leva
137 17.05.1859 "Carne" Vendita a privativa, 12 grani a rotolo
138 08.05.1859 Delibera Commissione Beneficenza per accertamento somme depositate presso il Pio Monte di Cosenza
139 08.05.1859 Idem
140 20.05.1859 "Perizia della strada" dell'architetto Sarpi
141 24.05.1859 "Per Sansosti" Usciere di conciliazione. Gratifica
142 28.05.1859 "Carne" Conferma come per precedente deliberazione
143 31.05.1859 "Carcere Circondariale" (L'intendente chiede perché le spese di riparazione ricadano sul Comune, considerato che il fabbricato [la torre] è di proprietà privata [del principe di Cariati A.,Spinelli]. Il Decurionato giustifica la spesa "...perché esiste scrittura dell'8 giugno 1846 tra comune e proprietario.." con la quale il Comune si impegna a fare a sue spese ogni riparazione.
145 09.06.1859 Delibera Commissione Beneficenza su depositi presso il Pio Monte di Cosenza
146 11.06.1859 "per ritratto di Sua Maestà" ("...venerate immagini delle SS.MM. il Re e la Regina |D(eo) G(ratia)| riprodotte in litografia per le cure del direttore delle litografie delle reali Stamperie, sig. Francesco Wenzel in Napoli".) Acquisto di una copia per il Comune e un'altra per il corpo di Guardia
147 28.06.1859 "Accomodo di vari punti delle strade"
148 27.06.1859 "D(on) Carlo di Ambrosio" Acquisto di una "Raccolta di ordinamenti sovrani e ministeriali su le Guardie Urbane". 50 Grani
149 29.06.1859 Vendita generi comunali
150 29.06.1859 "Strada Azzoppatoro" ("..che conduce a molte campagne di questo territorio.."). Riparazioni
151 28.07.1859 "Opera di Rodriguez" Acquisto del 2 Volume ("Navigazione del Rio della Plata"). 12 ducati. (Per saperne di più)
Il primo volume era stato acquistato il 13.10.1856.
152 28.07.1859 "Deliberazione per l'avanzo di cassa" Replica del Decurionato ad un esposto del cassiere all'Intendente per mancanza di fondi sullo stato viario.
153 29.08.1859 "Terna di esattori" (Carlo Selvaggi [senza il Don], D. Giovanni De Pietro, attuale esattore, D. Raffaele Misuraca)
154 10.08.1859 Delibera Commissione Beneficenza "Maritaggi Sorteggiati 1839" Risposta a richiesta dell'Intendente: "16 donzelle... [di cui].. 10 pagati e 6 ancora celibi.."
155 20.08.1859 "Magazzino Comunale" Fitto locale Sacchini per riporvi i generi comunali.
156 16.09.1859 "Per l'opera di D(on) Luigi Toscano" 5 volume, Raccolta Leggi e Decreti
157 24.09.1859 "Pel deposito di somma di pertinenza della Beneficenza di Sammarco."
158 20.08.1858 "Per Maria di Giacomo". Delibera della Commissione Beneficenza. ("...per l'elemosina invece del maritaggio di sua figlia la quale si trova nei verbali di sorteggio...")
159 20.10.1859 "Associazione al Diritto Amministrativo di Fernando Catena" Acquisto libri
160 20.10.1859 Idem per "Giurisprudenza Amministrativa di Eraclio Leone"
161 07.11.1859 Impegno di spesa per l'opera di cui sopra
162 07.11.1859 Idem per opera di Fernando Catena
163 22.11.1859 "Terne Deputato di Alloggio" Vincenzo Pagano di anni 56, Antonio Arcuri di anni 36, Salvatore Giordano di anni 60.
164 22.11.1859 "Proposta del fondo per la somministrazione della paglia al Comandante di Distaccamento"
165 24.11.1859 "Proposta fondo per Projetti"
166 17.12.1859 Risposta all'Intendente su fondi promiscui, già ecclesiastici ("L'ordinanza del commissario demaniale del 1814 sottopose a divisione vari fondi feudali ed ecclesiastici e tra questi alcuni fondi che una volta appartenevano alla mensa vescovile di S.Marco e Martirano. L'ordinanza non fu messa in esecuzione che in giugno 1848 e fu allora pertanto che il Comune di Mongrassano ebbe la sua quota in concorrenza degli altri comuni che sono in causa e ne prese possesso. Dal 1814 epoca dell'ordinanza al 1848 epoca in cui seguì la divisione, tutte le rendite di qualsiasi natura sono state percepite esclusivamente dalle mense vescovili e per esse dall'enfiteuta D(on) Giacomo Maierà di Cerzeto, senza che il Comune avesse esercitato usi civici di sorta e senza aver profittato in menoma parte delle rendite predette")
167 22.12.1859 "Per affitto del locale per la colonna mobile" ("..40 militari sotto il comando del tenente di gendarmeria...pel brigantaggio...ha richiesto una caserma con la fornitura di Paglia.." Locandiere Gaetano .....(illeggibile), 3 stanze per 13 ducati mensili
168 28.12.1859 "Pro ..(Cervo?)" Domanda esonero servizio di leva
169 12.01.1860 "Per il deputato degli alloggi". Terna di nomi per la sostituzione di Vincenzo Pagano dimessosi per età
170 21.06.1860 Delibera Commissione Beneficenza per nomina Filippo Talarico, procuratore a Cosenza
171 03.02.1860 "Ripari strada delle Cave" (".. che dalla fontana di S. Marco conduce nel Vallo del Comune...che in un punto principale un'immensa frana ...ne ha totalmente intercettato il passaggio..."). Perizia
172 04.02.1860 "Proposta di D(on) Annibale Mori Avvocato del Comune". In sostituzione dell'avvocato Nicola de Simone che ha rinunciato alla difesa nella causa contro Sarri di Mongrassano
173 05.02.1860 "Quote" chieste da Giuseppe Tripicchio fu Antonio e Pietro Parise in contrada Cacce
174 05.02.1860 "Per li germani Angelo e Raffaele Micieli" per ottenere una quota rinunciata dal padre
175 06.03.1860 "Avvocato del Comune". Accettazione nomina [delibera 172] da parte dell'Intendente
176 29.06.1860 "Quotisti Luigi Bruno e Giuseppe Palermo" di Fagnano, reclamano per essere stati inclusi nel ruolo dei produttori di grano invece che di avena
177 01.04.1860 "Guardabosco Gennaro Arcuri" "...ha fatto commettere molti danni alla montagna comunale...infrigersi allo stesso la sospensione della carica per un mese"
178 03.04.1860 "Quotisti di Prato Giuseppe Fasano, Giuseppe Lauria, Michele Chimento, Gennaro Talarico, Pasquale Dardis Francesco Martino, Antonio del Prete,Vincenzo Sarro? sono morti e le loro parti sono ritornate nel patrimonio comunale. Clemente Magnavita e Franc[esc]o Ventura che furon quotisti del demanio Pezze sono in tale miseria che chiedono pane per la casa e le loro quote sono ritornate nel patrimonio comunale... discaricarsi ... totalmente".
179 06.04.1860 "Assisa ... della carne da vendersi in piazza dal dì sette aprile in poi... agnello da macellarsi da oggi sino al mese di settembre per ogni rotolo di once 48 grani 12 ... pecora e capra 10 ... le capre non possono macellarsi pria del primo settembre ... carne delle vaccine ... fissare le assise secondo la qualità delle carni."
180 20.04.1860 "Deliberazione per il terzo botteghino" autorizzazione all'apertura di un terzo spaccio di vendita di generi di privativa
181 25.05.1860 "Per l'apertura di un 3 botteghino" ricorso di Bruno Greco e di Gennaro Arcuri contro l'apertura
182 15.06.1860 "Per Vincenzo Scavelli. Quota ....che dovette abbandonare allorché recossi a prestare servizio nelle Reali Bandiere.... gli si assegni a Scavelli quel quoziente di terra ... che ebbe in sorte il Padre naturale Nicola Sangineto ... canone carlini 4,80 annui"
183 16.06.1860 "Per la quota Gaetano Martucci ... nel 1852 ... quando si rattrovava al servizio militare la moglie ... Rosaria Passarelli non potendo pagare il canone ... rinunzia innanzi al Sindaco di quel tempo. ... si assegni il quoziente di terra ... nella contrada Valle della Vecchia ... carlini 4:80 annui"
184 08.07.1860 "Fontana S.Marco" lavori di riparazione per togliere "...la immensa quantità di terreno mobile che si è rinvenuta nella botte e nell'acquidotto...
185 09.07.1860 "Strada del vallo" lavori per 67,80 ducati
186 25.07.1860 "Ricevitore del registro e bollo" proposta di sostituzione provvisoria di D.Pietro de Marco deceduto con D.Francesco Sarpi, persona onesta e proba nonchè istruita nell'esercizio della carica
187 30.07.1860 "Deliberazione in varii punti di strada. Accomodi." Esecuzione lavori in economia sotto la sorveglianza dei decurioni D.Vincenzo Candela e D.Raffaele Misuraca.
188 30.07.1860 "Delibera commissione beneficenza" Essendo " ... proibito invertire per limosine i maritaggi" nei quali Maria Teresa Grosso non è rientrata " ... i ducati 25 [siano] prelevati sulle esazioni dei censi che tiene questa Beneficenza."
189 04.08.1860 "Deliberazione fontana S.Marco" "...unica e sola in questo comune... " ( vedi delibera )
190 04.08.1860 Riconcessione quota demaniale a Gennaro Pirri
191 07.08.1860 "Deliberazione per il Ricevitore del registro e Bollo in questo circondario" conferma delibera n186 di nomina per funzioni provvisorie a Vincenzo De Marco
192 12.08.1860 "Terna per nomina Capo Compagnia Guardia Nazionale" Generoso Campolongo, Luigi Valentoni, Saverio Manfredi. Precedentemente era definita Guardia civica
193 06.08.1860 "...l'Intendente premura la riunione della Giunta elettorale e la formazione delle liste degli elettori e degli eligibili ai termini dell'articolo 11 della legge 29 febbraio 1848 richiamata in osservanza del decreto dell'1 luglio 1860" nomina di quattro decurioni per la giunta elettorale: Gaspare Valentoni, Antonio Cristofaro, Leone Catalani, Vincenzo Candela
194 03.09.1860 Richiesta del sindaco di Tarsia perché vengano forniti generi alimentari ordinatigli dal generale "Giuseppe Garibardi...3000 razioni di pane, 2 cantari di formaggio, 1 cantaro di lardo e prosciutto" alle truppe
195 20.09.1860 "Per la fontana di Sammarco" verifica della perizia di cui alla delibera 189 "...per un riverito Uffizio del Signor Governatore Generale della Provincia" (l'intendente del Regno non c'è più)
196 20.09.1860 "Per il 3 spaccio" ricorsi di Vincenzo Talarico fu Pasquale e di Antonio Carrozzino
197 28.09.1860 "Per la nomina del novello conciliatore" Luigi Catalani
198 13.10.1860 "Bandiera" "...ducati 12 per la bandiera nazionale italiana per uso di questo posto di guardia" (vedi delibera)
199 21.10.1860 Verbale della votazione ". Esito del plebiscito (vedi Cronistoria)
200 06.12.1860 "Deliberazione per strada" "...correndo voce di volersi abbandonare la costruzione della strada militare da Castrovillari a Donnici... eseguita in parte con la esorbitante spesa di 400.000 ducati...Attraversa otto circondari: Castrovillari, Lungro, Sammarco, Cerzeto, Montalto, Rende, Cerisano e Dipignano...150.000 abitanti..." Voti al Consigliere del Dicastero dei Lavori Pubblici e al Governatore della Provincia
201 08.12.1860 "Cassiere di Beneficenza" e membri del Monte Frumentario: Saverio Manfredi di anni 43, proprietario, Vincenzo De Pietro fu Ignazio, di anni 50, Vincenzo Parise, padre incerto, di anni 45, possidente
202 30.11.1860 (Foglio inserito) Gratificazione a Luigi Rocco per funzioni di sostituto cancelliere. 12 ducati
202 08.12.1860 "Monte Frumentario" Nomina amministratori da parte del "...novello municipio..che non ritenendo in parte la proposta fatta dall'antico decurionato...." Riconferma nominativi di cui alla delibera 201
203 08.12.1860 Assegnazione quote demaniali rinunciate: Valle della Vecchia a Gaetano Martucci, Maiolungo a Vincenzo Scavello
204 03.01.1861 "Per il busto di Sua Maestà" "...Antonio Moratta scultore ha elaborato il busto di S.M. il Re Galantuomo Vittorio Emanuele, in gesso, nello ammontare di ducati 4..." Acquistato.
205 16.01.1861 "G. Pisani" "Gratificazione a titolo di elemosina... la sua lunga malsania..." 16 ducati
206 04.02.1861 "Sostituto" del cancelliere... che viene adibito nello uffizio comunale..offre una fatica continua
207 10.02.1861 "Imprestito di ducati dodicimila" "...necessità di aprirsi una strada traverso da questo abitato che conduca alla Consolare
208 10.02.1861 Proposta di un mercato domenicale. ( Vedi delibera )
209 10.02.1861 "Maestro di musica" Capo Banda istruttore..."per una fanfarra ...onde ingentilire i costumi... 40 D[ucati]."
210 16.02.1861 "Per tre quote al S(ignor) Luigi Sarpi" ai numeri 159,160,161 in contrada Lombardo. In questa delibera non compare la parola decurionato, bensì Municipio: "...riunito il Municipio..."
211 20.02.1861 "Per Giuseppe Pastore" Nominato usciere..."in sostituzione di Pietro Rinaldi che da più anni non esercita il suo impiego ma invece il mestiere di...molinaio con i fratelli..." Nuovamente decurionato e non Municipio
212 17.02.1861 "Quote Pasquale...(feudo?)" Contrada Manca dei Preti
213 19.02.1861 "Per il 3 spaccio" Domanda per ottenere licenza di Salvatore Scarpello "...essendo egli meritevole...fin dal 1840 è stato attendibile e ha dimostrato sempre sentimenti liberali...dal 1860 allorquando andavano in giro i corrieri segreti del Comitato egli ne ha assunto l'impegno...fu il primo [volontario] ad armarsi e a partire per Napoli dove ha dimorato per quattro mesi..." (vedi Cronistoria)
214 27.02.1861 "Cerri della Montagna" "...Carlo Santoro di Mongrassano per acquisto di 100 cerri..."richiesta respinta"...perchè potrebbero essere utili...per ponti..."
215 27.02.1861 "Conciliatore" terna di nominativi
216 27.02.1861 "Deputati dei lavori pubblici"
217 27.02.1861 "Annunziata...(Gentile?)" "...che non può nutrire la bimba perché è priva di latte...sia data a nutrire ad una nutrice...per ducati 12"
218 27.02.1861 "Micieli. Quota" quota di Prato a Francesco Micieli
219 27.02.1861 "Maestra Primaria" "...richiede pagamento per casa di affitto ove tiene le fanciulle..."
220 27.02.1861 "Pia ricevitrice" pagamento
221 07.03.1861 "Fontana San Fran(cesc)" "Real Decreto del 23 gennaio 1861 riguardante le opere da improvvedersi nei Comuni con l'impiego di 5 milioni...porzione spettante a questo comune...lire 3915,52...Cifra esigua...più utile...una nuova fontana nel punto in cui si nomina Castagne di San Francesco in dove vi esiste una sorgiva abbondantissima di acqua prossima all'abitato..."
222 11.03.1861 Terna per nomina servente aggiunto in sostituzione di Pietro Rinaldi. (Inizia il termine Municipio in luogo di decurionato)
223 04.04.1861 "Quote Michele Canonico" Concessione di sei quote abbandonate, 252,253,258,259,261,273 a Manca dei Preti. Opposizione di Vincenzo La Regina: "i quotisti poveri e senza appoggio di un governo che per il passato uccise anzicché proteggere l'agricoltura...le hanno abbandonate, è un'ingiustizia che si commette a danno di altrettanti cittadini...Ogni economista Politico ha detto fino alla nausea che un savio governo deve cercare di soddisfare la proprietà anzicché cumularla in mano a pochi...Il Signor Governatore sa dai rapporti pervenuti da tutte le parti della provincia quali scandalosi tumulti si sono suscitati per la suddivisione a sorteggio dei Demani, non credo che vorrà permettere che simili scene si rinnovassero qui...rigetti il Signor Governatore quanto vuole il Canonico ed inavvedutamente accorda il decurionato..." (su un foglio inserito vi è annotazione a firma di Misuraca perché le quote siano poste in subasta)
225 04.04.1861 "Rinunzia di Romita e Michele Canonico" Eugenio Romita e Michele Canonico rinunciano alla carica di amministratori del Monte Frumentario "..per motivi di salute e di affari di famiglia"
226 04.04.1861 "Per Vincenzo Sarro" di Mongrassano. Prosecuzione del giudizio per mancato pagamento canone quote. Pagamento avvocato de Chiara 10,13 ducati
227 15.04.1861 "Predicatore quaresimale" 20 ducati per onorario
228 15.04.1861 "Vendita di generi" comunali: 52 tomoli di grano,23 di granone,17 di avena relativi alla terraggera 1860
229a 15.04.1861 "Domenico Mollo. Quota" richiesta concessione quota rinunciata per malattia
229 20.04.1861 "Fontana" S.Francesco. Nomina arch. Sarpi per perizia
230 20.04.1861 Esecuzione lavori in economia per costruzione fontana S.Francesco
231 30.04.1861 "Amministratori del Monte" in sostituzione di Romita e Canonico
232 30.04.1861 "Ruolo di fida"
233 30.04.1861 "Fontana S. Francesco" "...nel punto in cui si dice castagne di S.Francesco o Catucci"
234 02.05.1861 "Vendita generi comunali" Nominato commissario di vigilanza Valentoni "...da distribuire in piccole quantità al prezzo di 3,20 carlini il grano, 2,60 il granone, 1,20 l'avena.."
235 15.05.1861 "Festa Civile" "..nazionale, commemorativa del grande avvenimento dell'Unità d'Italia e dello statuto del Regno. Spesa di 60 ducati da prelevare dal fondo...del camposanto... 1^ domenica di giugno.."
235 15.05.1861 "Per Giuseppe Candela" "..il corpo municipale del Comune sud(dett) riunito sotto la presidenza... Reclamo dell'ex sindaco per esercizi 1850 al 1853 avverso le significhe riportate sui di lui relativi conti..." Seguono osservazioni del contabile
236 22.05.1861 "Cassiere di Beneficenza" Terna di nomi
236b 25.05.1861 "Quota Romita" Battista Romita
237 26.05.1861 "S. Francesco di Paola" Spesa di 20 ducati per festività
238 07.07.1861 "Per Martirano" Riunione dei Comuni di Sammarco, Mongrassano, Cerzeto, Cervicati, su invito del sindaco di S. Marco per divisione demani ex ecclesiatici di Martirano e Sammarco
239 16.07.1861 "Per l'avvocato Valentini" Pagamento difensore nella causa principe di Bisignano
240 20.07.1861 "Deliberazione per Innocenza Pisani" "...vedova di Giacomo Greco ... per il suo stato finanziario...le siano rilasciati 5 tomoli di grano coll'obbligo di pagare la resta che deve al Monte.."
241 28.07.1861 Risposta al commissario Demaniale su usurpazioni e demani non quotizzati
242 28.07.1861 Fondi promiscui (vedi delibera)
243 28.07.1861 "Tamburo" Compenso al "tamburriere della Guardia..15 grani al giorno.."
244 04.08.1861 "Fontana di S. Marco" "..opina invertire la ...cifra di 3915 ducati [destinata dal Governo per opere stradali] ..per completare i lavori della fontana di Santomarco le di cui acque sono abbondanti e salutari"
245 17.08.1861 "Esattore Comunale" Domanda di Vincenzo La Regina per essere nominato esattore con l'impegno di dare 110 ducati per la costruzione della "..strada militare che passa a vallo .."
246 25.08.1861 Demani quotizzati e non quotizzati
247 25.08.1861 Spese per operazioni demaniali. Ducati 120
248 25.08.1861 "..verifiche ..... contro gli occupatori dei demanj comunali ..... nomina di tre periti scevri di relazione con gli individui del paese...dotati di probità..."
249 28.08.1861 Quote demaniali. "... coll'assistenza dell'agente ripartitore D. Carlo Pancaro...sono convenuti trenta quotisti .. occupatori delle quote rinunziate ed abbandonate...Il sindaco ha fatto palese un atto dei Fratelli Campagna col quale asseriscono non aver mai occupato demanj ... Il Decurionato ... siccome la pubblica voce designa come separati i limiti del diritto e di fatto, il Campagna come autore di tale....così è ragione e giustizia...reintegrare i limiti al Comune .... si asserisce che mercé delle continuate aggregazioni che nel fondo di Scarniglia il Campagna originava mercé di arginazioni costruite sul fine non di proteggere la sua proprietà, ma per gittare le acque del torrente nella proprietà di pertinenza del Comune, fosse divenuto occupatore dei letti antichi e dei novelli del torrente Follone...che ove si lasciasse continuare detto sistema a forza di argini e di opere d'arte a lungo andare tutto il fondo comunale cadrebbe nelle sue mani. Le arginazioni sono consentite per legge e le occupazioni alluviali benanche, ma quelle debbono volgersi a sola tutela del proprio e non a danno altrui.."
250 01.09.1861 Indennizzo danni (80 ducati) a Vincenzo Talarico provocati al suo fondo Santomarco per costruzione fontana. In calce osservazioni del Decurione Vincenzo La Regina sul fatto che "...la fontana è sempre stata soggetta a guasti continuati..perchè si è lasciato...incolto quel pezzo di terreno che sovrasta ll'acquidotto.."
251 06.09.1861 Verifica estensione demani comunali quotizzati ( vedi delibera )
252 08.09.1861 Riunione dei quattro Comuni di Sammarco, Cervicati, Mongrassano, Cerzeto per scioglimento promiscuità sui fondi nati dalle divisioni del 1823 e 1848. I decurionati dei comuni devono rispondere ad una richiesta del Commissario Regio. ( vedi delibera )
253 08.09.1861 Come sopra. Sottoscrizione per esecuzione degli atti di scioglimento delle promiscuità
255 09.09.1861 Vendita dei generi comunali per far fronte alle spese di suddivisione dei demani. 184 tomoli di grano, 80 di granone, 160 di avena
256 12.09.1861 Attribuzione pensione di Giustizia al Signor Antonio Cristofaro. 32 anni di servizio. Parere al Governatore (vedi del.14 del 22.8.1863)

 

 

Alla fine del presente registro verbale di consegna tra il segretario uscente Giuseppe Picarelli e l'entrante Cristofaro in data 17 gennaio 1872 con l'indicazione del numero dei fogli (283) e delle deliberazioni (255).

a cura di Paolo Chiaselotti