Prima pagina | Curiosità | Immagini | Cronologia | Delibere | Argomenti | Cronaca | Cognomi | Emigrati | Mestieri | Strade | Contrade | Prezzi | Cronistoria
Questa pagina fa parte del sito "L'Ottocento dietro l'angolo"  (http://www.sanmarcoargentano.it/ottocento/index.htm) di Paolo Chiaselotti

ELENCO DELLE PERSONE CITATE NELLE DELIBERAZIONI    (Vedi anche SOLDATI   )
A - F G - P Q - Z
 
NOMINATIVO OGGETTO DELL'ATTO DELIBERATIVO IN CUI È CITATO ATTO ANNO
Garibaldi Giuseppe generale, ordina ai Sindaci di Tarsia e San Marco di fornire di viveri le sue truppe 194/60 1860
Garofalo Giuseppe possiede (indebitamente?) una quota Manca Castagna chiesta da Arcuri Giuseppe 193/65 1865
Garritano Pasquale già assegnatario, rinuncia a una quota nel demanio Valle Guzzolini 103/63 1863
Gentile Annunziata chiede che la figlia sia affidata ad una nutrice 217/61 1861
Giardi Vincenzo milite della Guardia Nazionale, ha in consegna un fucile 53/64 1864
Giannico Maddalena già assegnataria, rinuncia a quota in demanio Maiolungo 103/63 1863
Giglio Agostino di Fagnano, reclama contro il ruolo di fida 107/64 1864
Giglio Agostino reclama contro il ruolo di fida 123/65 1865
Giglio Agostino di Fagnano, offre per enfiteusi fondi S. Agata e Molara canone annuo di lire 136 130/65 1865
Giglio Giovanna reclama contro il ruolo di fida 123/65 1865
Giordano Raffaella vedova di Granito Bruno rinuncia quota Fraccicco 25/56 1856
Giordano Salvatore di anni 60, candidato a "Deputato di Alloggio" 163/59 1859
Goffredo Roggiero inserito nella lista elettorale 61/62 1862
Goffredo Ruggiero giudice mandamentale, inserito nella lista elettorale comunale e provinciale 30/62 1862
Gramano perito, chiede un anticipo spese su operazioni demaniali 72/62 1862
Gramano redattore di terraggiere, pagamento (26 ducati) 20/63 1863
Gramigna vorrebbe permutare quota demaniale a Maiolungo con Perri 108/64 1864
Granato Francesco soldato, marito di Mele Aloisa 23/63 1863
Graniti Francesco proposto alla carica di componente della nuova guardia civica 40 1821
Granito Bruno già affittuario quota Fraccicco 25/56 1856
Greco Antonio chiede permuta di quota con Selvaggi Angelo a Fraccicco 156/65 1865
Greco Bruno reclama contro l'apertura di un 3° botteghino 181/60 1860
Greco Giacomo deceduto, marito di Pisani Innocenza, debitore al Monte Frumentario 240/61 1861
Greco Giacomo (eredi?) già assegnatario, rinuncia a quota in demanio Valle della Vecchia 103/63 1863
Greco Teresa assistita dalla Commissione di Beneficenza 187/60 1860
Guaglianone concessionario fondi 72/57 1857
Guaglianone Pietro inserito nella lista elettorale amministrativa 14/71 1871
Guida Michele offre locali per alloggiamento truppe 13/61 1861
Guida Michele cancellato dalla lista elettorale perché analfabeta 101/63 1863
Guzzolini Francesco barone, chiede indennizzo per migliorie apportate al fondo Sbrandello 70/64 1864
Guzzolini Francesco barone, chiede assegnazione in enfiteusi quota Sbrandello 23346 1846
Iacovini Luigi agente ripartitore incaricato del progetto di divisione de' tre Demanj ecclesiastici denominati Amendolara, Coppolilla, o sia Pezza roncata, e Cimino ... di proprietÓ del Reve[re]ndissimo Capitolo 70 1823
Jantorno Antonio nato a S.Vincenzo, colono a S.Marco, chiamato alle armi 106/58 1858
La Regina Bernardo nella terna per la nomina a 1° eletto 60 1822
La Regina Domenico scade incarico cassiere comunale 29 1821
La Regina fratelli accusati da Sacchini di occupazione abusiva di Abbeveratojo e Spanditojo 173/65 1865
La Regina Luigi cancellato dalla lista elettorale amministrativa perché deceduto 15/74 1874
La Regina Michele Prezzo medio vendita seta girella (compratore) 8 1819
La Regina Michele acquirente di seta girella 56 1821
La Regina Pasquale decade da membro della Commissione di Beneficenza 48 1821
La Regina Vincenzo consigliere, si oppone alla concessione di sei quote a Canonico Michele 223/61 1861
La Regina Vincenzo chiede di essere nominato esattore 245/61 1861
La Regina Vincenzo il terreno incolto sovrastante l'acquedotto causa danni alla Fontana SantoMarco 250/61 1861
La Regina Vincenzo chiede di essere nominato cassiere 1/61 1861
La Regina Vincenzo è membro della commissione per controllo utilizzo fondi offerti dall'esattore 3/61 1861
La Regina Vincenzo è riconfermato esattore cassiere di Beneficenza 24/62 1862
La Regina Vincenzo chiede che gli venga riconcesso il servizio di esattore per 120 ducati annui 62/62 1862
La Regina Vincenzo offre 208 ducati per la strada militare in cambio del servizio di esattoria 17/63 1863
La Regina Vincenzo aspira alla nomina di esattore fondiario 43/64 1864
La Regina Vincenzo è membro lista dei Giurati 216/66 1866
La Regina Vincenzo dice: "la popolazione agricola direbbe ai filantropi" ieri la polpa oggi le ossa 217/66 1866
La Regina Vincenzo nominato revisore del conto 1864 in sostituzione di Sacchini Luigi rinunciante 218/66 1866
La Regina Vincenzo membro di commissione in un concorso di maestro elementare foglio 103 1872
Lanza Bennardo fu Gaetano,sarto, candidato a Cassiere di Beneficenza f88r/62 1862
Lanza Bennardo cancellato dalla lista elettorale perché analfabeta 101/63 1863
Lanza Francesco chiede utilizzo area del vecchio seminario 110/64 1864
Lanza Gaetano cancellato dalla lista elettorale amministrativa perché trasferito 15/74 1874
Laurelli Domenico riceve un sussidio di 12 ducati per danni conseguenti ad un incendio 48/64 1864
Lauria Giuseppe già assegnatario, rinuncia ad una quota del demanio Manca dei Preti 103/1863 1863
La Valle Francesco brigante 58/1863 1863
Leone Eraclio Autore di testi di giurisprudenza amministrativa 160/59 1859
Leporace Luigi inserito nella lista elettorale amministrativa per quantità di censo 15/74 1874
Liguori Francesco vuole permutare quota a valle Guzzolino 197/65 1865
Limpiedi Pietro chiede di permutare la propria quota demaniale con quella di Martucci Francesco 60/64 1864
Limpiedi Pietro tamburiere della Guardia Nazionale, inviato a scuola a Cosenza 78/62 1862
Longobucco Antonio proposto alla carica di componente della nuova guardia civica 40 1821
Lo Turco chiede esonero servizio di leva (padre cieco, fratello inabile, madre età avanzata) 34/62 1862
Loffredo Antonio bandito catturato da Carmine Sganga servente della famiglia Campagna 127/26 1826
Lombardi Gaetano concessionario vendita neve (ghiaccio) 99r/58 1858
Longobucco Pasquale sordomuto assistito in spese di trasporto 46/56 1856
Lo Sardo Carlo ritrattazione calunnie al segretario di Beneficenza 66 1864
Lo Vecchio Francesca e Michele già assegnatari, rinunciano a quota in demanio Maiolungo 103/63 1863
Maddalena Francesco chiede esonero servizio di leva 42/62 1862
Magniacavallo Vincenzo delegato, ha esaminato il conto 1861 dell'ex cassiere Vincenzo Perrotta 223/66 1866
Magnorita Clemente quote abbandonate nella contrada Prato 54/62 1862
Magnorita Regina quote abbandonate nella contrada Fraccicco 54/62 1862
Maierà Giacomo di Cerzeto, marchese, enfiteuta e percettore delle rendite dalle mense vescovili 166/59 1859
Majone Antonio cancelliere mandamentale, inserito nella lista elettorale comunale e provinciale 30/62 1862
Majone Antonio cancelliere mandamentale, chiede riduzione fitto casa di Giustizia da lui abitata per soli 9 mesi 76/62 1862
Majone Giuseppe Antonio inserito nella lista elettorale 61/62 1862
Manes Angela Maria affidataria di una bambina abbandonata 130/59 1859
Manfredi Alfonso inserito nella lista elettorale amministrativa per quantità di censo 15/74 1874
Manfredi Saverio candidato a Capo Compagnia Guardia Nazionale 192/60 1860
Manfredi Saverio di anni 43, proprietario, candidato alla carica di "Cassiere di Beneficenza" e membro del Monte Frumentario 201/60 1860
Manfredi Saverio membro della commissione per controllo utilizzo fondi offerti dall'esattore 3/61 1861
Manfredi Saverio consigliere, incaricato del controllo nella vendita dei generi comunali 86/63 1863
Manfredi Saverio sindaco, astenuto sulla richiesta di aiuto a favore di Raffaele Martino sordomuto 105/64 1864
Mantuano Pasquale gravemente ammalato (il Comune delibera una forma di assistenza al figlio) 35/56 1856
Marone Alessandro regolatore dell'orologio comunale, 10 ducati (l'orologio ha funzionato sei mesi..) 63/64 1864
Marotta Antonio scultore, autore di un busto in gesso del re Vittorio Emanuele 204/61 1861
Martino Antonio di Gaetano, proposto alla carica di tenente della nuova guardia civica 40 1821
Martino Antonio marito di Talarico Gesualda, deceduto. Debitore di 26 tomoli di grano al Monte 86/57 1857
Martino Domenico ex Domenicano di Mormanno predicatore quaresimale 10/19 1819
Martino Gaetano assegnazione sei quote in demanio Coppolillo e tre nel demanio Valle Guzzolini 103/63 1863
Martino Gaetano chiede che il figlio Raffaele, sordomuto, sia inviato in uno stabilimento 105/64 1864
Martino Gaetano vuole permutare quota a Coppolillo 197/65 1865
Martino Giuseppe non gli sono assegnate quattro quote demaniali 90/63 1863
Martino Luigi milite della Guardia Nazionale, ha in consegna un fucile 53/64 1864
Martorelli Ciriaco servizio di leva 122/59 1859
Martucci Francesco chiede di permutare la propria quota demaniale con quella di Limpiedi Pietro 60/64 1864
Martucci Gaetano abbandonò quota per servizio militare 183/60 1860
Martucci Gaetano assegnazione quota demaniale rinunciata di Valle della Vecchia 203/60 1860
Martucci Gaetano già assegnatario, rinuncia a quota in demanio Valle della Vecchia 103/63 1863
Mastroianni Antonio già assegnataria, rinuncia a quota in demanio Fraccicco 103/63 1863
Matanò Gaetano milite della Guardia Nazionale, ha in consegna un fucile 53/64 1864
Matanò Gaetano aspirante all'incarico di usciere comunale 157/65 1865
Mazziotta Nicola chiede permuta di quota a Manca Castagna 151/65 1865
Mele Aloisa moglie del soldato Granato Francesco 23/63 1863
Mele Luigi già deputato di Alloggio 1/61 1861
Mele Domenico Incaricato dal decurionato a riferire sulla situazione della strada regia 81 1823
Mele Pasquale proposto alla carica di membro della Commissione di Beneficenza 48 1821
Mele Pietro milite della Guardia Nazionale, ha in consegna un fucile 53/64 1864
Merisoni perito, riceve indennità per operazioni demaniali 178/65 1865
Messia Giuseppe già assegnatario, rinuncia a quota in demanio Maiolungo 103/63 1863
Micieli Angelo fratello di Raffaele, chiedono quota rinunciata dal padre 174/60 1860
Micieli Francesco concessionario quota Prato 218/61 1861
Micieli Michele fu Vincenzo, reclama quota Prato assegnata al padre e pretesa da Pacello Pasquale 112/58 1858
Micieli Raffaele fratello di Angelo, chiedono quota rinunciata dal padre 174/60 1860
Milledoni Francesco nella terna per l'incarico di esattore e conservatore del Monte Frumentario 73 1823
Misuraca Gaetano aspirante alla carica di esattore fondiario 176/65 1865
Misuraca Raffaele candidato esattore 153/56 1856
Misuraca Raffaele consigliere, chiede di porre all'asta le sei quote chieste da Canonico Michele 223/61 1861
Misuraca Raffaele membro della commissione anti-speculazioni nella vendita dei generi comunali 2/61 1861
Misuraca Raffaele fu Saverio, amministratore 26/62 1862
Misuraca Raffaele consigliere, membro di commissione per lavori urgenti alla fontana di SantoMarco f87/62 1862
Misuraca Raffaele assegnatario di cinque quote del demanio Valle della Vecchia 103/63 1863
Misuraca Raffaele membro commissione controllo lavori per fontane pubbliche 104/63 1863
Misuraca Raffaele membro supplente commissione per lista Giurati 106/63 1863
Misuraca Raffaele eletto assessore supplente con voti 12 95/64 1864
Misuraca Raffaele consigliere, astenuto sulla richiesta di aiuto a favore di Raffaele Martino sordomut 105/64 1864
Misuraca Raffaele consigliere, membro della commissione sanitaria 125/65 1865
Misuraca Raffaele chiede l'assegnazione di quote a Valle Vecchia 150/65 1865
Misuraca Raffaele candidato alla nomina di esattore 169/65 1865
Misuraca Saverio proposto alla carica di capitano della nuova guardia civica 40 1821
Misuraca Saverio nella terna per la nomina di cassiere dell'ospedale dei poveri 73 1823
Misuraca Saverio Incaricato dal decurionato a riferire sulla situazione della strada regia 81 1823
Misuraca Vincenzo è cancellato dalla lista degli elettori per mancanza di censo 179/65 1865
Misuraca Vincenzo inserito nella lista elettorale 101/63 1863
Mollo Domenico chiede concessione quota rinunciata per malattia 229a/61 1861
Mollo Domenico già assegnatario, rinuncia a una quota nel demanio Valle Guzzolini 103/63 1863
Mollo Domenico di Arcangelo già assegnatario, rinuncia a quota in demanio Valle della Vecchia 103/63 1863
Moltedo Achille segretario del Consiglio Generale Ospizi, autore dizionario storico geografico dei comuni del Regno 105/58 1858
Mori Annibale avvocato, sostituisce l'avv. De Simone Nicola nella causa Sarri di Mongrassano 172/60 1860
Mungo Antonio membro della commissione anti-speculazioni nella vendita dei generi comunali 2/61 1861
Mungo Antonio candidato a membro della commissione di carità 175/65 1865
Nico Francesco assegnatario di una quota nel demanio Spizzirri 103/63 1863
Nico Gaetano proposto alla carica di componente della nuova guardia civica 40 1821
Noce chiede esonero servizio di leva 136/59 1859
Noce Teresa erede di Giuseppe Salerno, chiede riconcessione quota demaniale a Cimino 59/62 1862
Noce Teresa vedova di Salerno Giuseppe, concessionaria quota Cimino 68/62 1862
Oliverio Raffaele proposto alla carica di componente della nuova guardia civica 40 1821
Ozzuddio Giuseppe membro della Commissione di controllo dei lavori fontana Santo Marco 28/21 1821
Pacello Pasquale presunto aspirante quota Prato in danno di Micieli Michele fu Vincenzo 112/58 1858
Pagano Nicola fu Pietro, inserito nella lista elettorale amministrativa 14/71 1871
Pagano Vincenzo di anni 56, candidato a "Deputato di Alloggio" 163/59 1859
Pagano Vincenzo Deputato di Alloggi, dimissionario per età 169/60 1860
Paladini Luigi perito, riceve indennità per operazioni demaniali (vedi giunta e consiglio) 178/65
114/65
1865
Palermo di Fagnano, reclama contro l'inserimento nel ruolo dei produttori di grano 176/60 1860
Palermo Giovanni vuole permutare quota a Stamile 197/65 1865
Palermo Raffaele già assegnatario, abbandona una quota nel demanio Gravina 103/63 1863
Palma Francesco Regio giudice di cui il decurionato chiede al Ministro la destituzione 53 1821
Pancaro Carlo agente demaniale, per dirimere controversia trenta occupatori di quote 249/61 1861
Pancaro Carlo agente demaniale, incaricato verifica rapporto architetto Dardis sui demani 19/61 1861
Pancaro Carlo agente demaniale, incaricato verifica demani 20/61 1861
Papa Vincenzo chiede di permuta quote tra Iotta e Fraccicco con eredi Colonnese 208/66 1866
Parise Giuseppe scade l'affitto della fida degli animali de' Forastieri e dei posti alle tre fiere di cui Ŕ appaltatore rispettivamente per ducati 33 e ducati 70 annui 73 1823
Parise Giuseppe Componente deputazione alloggio e vettovaglie per colonna mobile in marcia per le Calabrie 159 1827
Parise Luigi nominato tamburiere a 20 ducati annui 81/63 1863
Parise Pietro richiede quote in contrada Cacce 173/60 1860
Parise Vincenzo padre incerto, di anni 45, possidente, candidato alla carica di "Cassiere di Beneficenza" e membro del Monte Frumentario 201/60 1860
Parise Vincenzo proprietario, candidato cassiere di Beneficenza 23/61 1861
Parise Vincenzo negoziante di seta, protesta contro l'esclusione dalla carica di cassiere di Benef. 26/62 1862
Parise Vincenzo cancellato dalla lista elettorale perché analfabeta 101/63 1863
Parise Vincenzo candidato a membro della commissione di carità 175/65 1865
Parise Vittoria maestra pubblica 6/61 1861
Parise Vittoria maestra, fa scuola nella propria abitazione 64/62 1862
Parise Vittoria maestra, l'opposizione vorrebbe inviarla alla scuola preparatoria di Paola 71/62 1862
Parise Vittoria riconfermata nell'incarico di maestra primaria per ducati 24 annui 93/63 1863
Parise Vittoria maestra primaria, riconferma nomina 99/63 1863
Parise Vittoria riconfermata maestra primaria 25/63 1863
Parise Vittoria è confermata maestra primaria (ducati 24 annui) 37/63 1863
Parisi Luigi tamburiere della Guardia Nazionale 78/62 1862
Parladore Livio Vescovo, reclama danni ai poderi di Monte, Fabbriche, Corso, Scarniglia causate da arginazioni abusive 41/56 1856
Parlati Michele di Positano, acquirente di seta girella 56 1821
Pastore Giuseppe usciere in sostituzione di Pietro Rinaldi attualmente molinaio 211/61 1861
Pastore Giuseppe proposto alla nomina di servente comunale aggiunto 77/62 1862
Pastore Giuseppe riceve 30 carlini per sostituzione di Arcuri Giuseppe addetto alla conciliazione 159/65 1865
Patitucci Luigi di Roggiano, chiede l'assegnazione di quote abbandonate a Camposereno 23224 1824
Pavone Michele cancellato dalla lista elettorale amministrativa perché trasferito 15/74 1874
Pepe Salvatore di Fagnano, ricorrente per ruolo di fida 60/57 1857
Perri Francesco membro commissione controllo lavori per fontane pubbliche 104/63 1863
Perri Francesco si oppone alla domanda di Piemonte Michele di essere nominato maestro 113/63 1863
Perri Francesco decurione, controllore vendita generi comunali 114/58 1858
Perri Francesco Antonio inserito nella lista elettorale 101/63 1863
Perri Gaetano membro commissione esame lavori riattamento prigione (torre) 16/61 1861
Perri Gaetano consigliere, membro di commissione per lavori urgenti alla fontana di SantoMarco f87/62 1862
Perri Gaetano eletto assessore 75/62 1862
Perri Gaetano nell'elezione ad assessore ottiene 18 voti 26/63 1863
Perri Gaetano sindaco, firma l'atto di concessione della cittadinanza ad Alessandro 36/63 1863
Perri Gaetano consigliere, incaricato del controllo nella vendita dei generi comunali 86/63 1863
Perri Gaetano assegnatario di altre otto quote nel demanio Maiolungo, ridotte a cinque dal consiglio di Prefettura 103/63 1863
Perri Gaetano esprime parere negativo sugli atti di giunta sullo stato delle quote abbandonate 77/64 1864
Perri Gaetano eletto assessore con voti 13 95/64 1864
Perri Gaetano consigliere, sostiene la riconferma a conciliatore per un trienno di Catalani Leone 104/64 1864
Perri Gaetano vorrebbe permutare quota demaniale a Maiolungo con tale Gramigna 108/64 1864
Perri Gaetano consigliere, membro della commissione di sorveglianza sull'istruzione pubblica 124/65 1865
Perri Gaetano chiede dieci palmi di terreno comunale nella contrada Piazza di Sopra 129/65 1865
Perri Gaetano chiede permuta di quota a Maiolungo 151/65 1865
Perri Gaetano chiede permuta di quota a Corso 152/65 1865
Perri Gaetano chiede un suolo pubblico in contrada Seminario a canto del vecchio Ospedale 188/65 1865
Perri Gaetano vuole permutare quota di Maiolungo 194/65 1865
Perri Gaetano consigliere, presenta una mozione per il disbrigo di tutte le pendenze demaniali 217/66 1866
Perri Gaetano consigliere, ha esaminato il conto 1861 dell'ex cassiere Vincenzo Perrotta 223/66 1866
Perri Luigi tamburiere della guardia nazionale, 12 ducati annui 56/64 1864
Perri Maria Francesca vedova di Basile Luigi vuole permutare quota di Iotta 194/65 1865
Perrone Gaetano nella terna per incarico di cancelliere comunale 23/20 1820
Perrone Gaetano nella terna per la nomina a 2° eletto 60 1822
Perrotta Michele curato, membro della commissione per la nomina dei membro della nuova guardia civica 40 1821
Perrotta Michele proposto alla carica di membro della Commissione di Beneficenza 48 1821
Perrotta Michele canonico, proposto alla carica di maestro primario, in sostituzione di altro destituito da Sua Maestà (tra i migliori Ecclesiastici, che il Comune offre sotto i rapporti d'Istruzione, morale, religione e attaccamento al Re) 52 1821
Perrotta Vincenzo concessionario fondi promiscui 50/56 1856
Perrotta Vincenzo consigliere, membro di commissione per lavori urgenti alla fontana di SantoMarco f87/62 1862
Perrotta Vincenzo consigliere, incaricato del controllo nella vendita dei generi comunali 86/63 1863
Perrotta Vincenzo concessionario in enfiteusi perpetua di 4 quote abbandonate a Caposereno, Marchesato, Tesorevato, Canterato 90/63 1863
Perrotta Vincenzo nominato revisore del conto 1862 105/63 1863
Perrotta Vincenzo si oppone alla domanda di Piemonte Michele di essere nominato maestro 113/63 1863
Perrotta Vincenzo nominato cassiere per il biennio 1864 1866 46/64 1864
Perrotta Vincenzo pone alcune condizioni per accettare la carica di cassiere 52/64 1864
Perrotta Vincenzo nominato revisore del conto 1863 in sostituzione di Campolongo rinunciante 219/66 1866
Perrotta Vincenzo fu cassiere nel 1861, deve essere discusso il suo conto 229/66 1866
Petitti Pompeo autore rivista Repertorio Amministrativo 57/57 1857
Petraglia Luigi Incaricato dal decurionato a riferire sulla situazione della strada regia 81 1823
Petraglia Luigi Componente deputazione alloggio e vettovaglie per colonna mobile in marcia per le Calabrie 159 1827
Petrassi Michele assegnatario di una quota nel demanio Cacce 103/63 1863
Petrasso Giuseppe già assegnatario, rinuncia a quota in demanio Valle della Vecchia 103/63 1863
Picarelli Gaetano amministratore del Monte Frumentario 16/63 1863
Picarelli Gaetano assegnatario di quote demaniali a S. Lorenzo 24/63 1863
Picarelli Gaetano luogotenente giudice, capitano del consiglio di disciplina della guardia nazionale 61/64 1864
Picarelli Giuseppe cancelliere 74/57 1857
Picarelli Giuseppe svolge funzioni di cancelliere archiviario dal 25.9.1857 6/61 1861
Picarelli Giuseppe segretario, chiede un aumento per svolgimento mansioni di cancelliere archiviario 79/62 1862
Picarelli Giuseppe segretario 33/63 1863
Picarelli Vincenzo caffettiere, inserito nella lista elettorale amministrativa 14/71 1871
Picarelli Vincenzo Cucco già assegnatario, rinuncia a quota in demanio Maiolungo 103/63 1863
Piemonte Luigi chiede al Monte Frumentario dilazione pagamento 15 tomoli di avena 90/57 1857
Piemonte Michele è nominato maestro aggiunto 47/62 1862
Piemonte Michele è maestro e proprietario della casa adibita a scuola primaria 82/63 1863
Piemonte Michele sacerdote secolare, è riconfermato maestro primario 83/63 1863
Piemonte Michele sacerdote, chiede incarico di secondo maestro per la Scuola Elementare gratuita 113/63 1863
Pirri Gennaro chiede la riconcessione di una quota 190/60 1860
Pisani Arcangelo fu Francesco, inserito nella lista elettorale amministrativa 14/71 1871
Pisani Antonio proposto alla carica di componente della nuova guardia civica 40 1821
Pisani Antonio amministratore del Monte Frumentario 16/63 1863
Pisani Antonio assegnatario di quote demaniali a Timpone 24/63 1863
Pisani Antonio di Giuseppe, amministratore 26/62 1862
Pisani Antonio consigliere di opposizione 63/62 1862
Pisani Giuseppe elargizione di 16 ducati per prolungata malattia 205/61 1861
Pisani Giuseppe offre 35 ducati per appalto delle Fiere Crocifisso e S. Antonio 40/63 1863
Pisani Innocenza vedova di Greco Giacomo, ridotto il suo debito al Monte di 5 tomoli di grano 240/61 1861
Pisani Vincenzo cancellato dalla lista elettorale perché analfabeta 101/63 1863
Polignani Francesco parroco, protesta per la riduzione della congrua da 226 a soli 50 ducati 85/64 1864
Polignani Francesco privo di regio exequatur, esercita la sua carica per mandato del Capitolo 122/65 1865
Polignano Francesco parroco, ottiene 100 ducati come supplemento alla congrua 98/63 1863
Porto Gaetano fratello di Raffaele, otterrà l'esonero dal servizio di leva 58/62 1862
Porto Gennaro già militare sotto i Borbone, sbandato, esonerato dal servizio di leva 70/62 1862
Porto Raffaele fu Giuseppe, ai fini del reclutamento di leva dimora nel Comune Isola di Cutrone 28/62 1862
Porto Raffaele chiede esonero servizio di leva 45/62 1862
Porto Raffaele vive a Cutrone dove coabita con una druda, chiede esonero servizio di leva 58/62 1862
Posteraro Ercole reclama contro il ruolo di fida 123/65 1865
Provenzano Domenico già cancelliere giudiziario (sussidio alla vedova) 20729 1829
Pugliese Achille offre una stanza nella piazza di basso per la Guardia Nazionale 57/62 1862