home

 DAL BRASILE ... CON AMORE 
 
Eloy Decarlo è un professore brasiliano noto per la sua passione radiofonica e narrativa. Il suo nome compare su Wikipedia e su varie pagine inerenti la sua attività giornalistica e professionale. La sua venuta a San Marco, paese di origine della famiglia De Carlo (Francescantonio nato nel 1860 era il suo antenato) è dovuta al desiderio di scrivere una storia che riguarda anche la nostra città.
Eloy Decarlo Eloy Decarlo
Edmundo Jorge Andreoli, con la moglie Fatima e la figlia Marianna, hanno deciso di venire in Italia e visitare il paese di origine di Edmundo, da dove alla fine dellOttocento partì per il Brasile il suo bisavolo Francesco, qui nato nel 1872. Accompagnato da Paolo Chiaselotti ha visitato luoghi e toccato con mano i registri in cui sono registrate le nascite dei suoi antenati. Il caso ha voluto che nell'archivio diocesano incontrasse una connazionale anch'essa alla ricerca dei suoi antenati e, cosa da non credere, anche loro con cognome Andreoli!
Famiglia Andreoli Famiglia Andreoli
In gergo brasiliano per indicare una persona bella si usa dire gata. In questo caso, italianizzando l'espressione, potremmo dire che abbiamo incontrato questa bella coppia di ... gatti brasiliani per le vie del centro. Lui si chiama Vanderlei, lei Caroline. Auguri!
Vanderlei e Caroline
Un altro gruppo di brasiliani fotografati davanti la chiesa del Santo Patrono della città San Marco Evangelista, accompagnati dai nostri concittadini Fernando e Ivete.
Da sinistra Vinicio, Fernando, Ivete, Rosy, Giovana, Paulo, Gabriel e Francisco.
Parabens!
Vinicio, Fernando, Ivete, Rosy, Giovana, Paulo, Gabriel e Francisco
Oramai i turisti brasiliani, o per meglio dire italo-brasiliani, in quanto la maggior parte di loro è di origine italiana, nel loro percorso turistico includono San Marco Argentano, città storica per eccellenza, ospitale e discreta. Il nostro collaboratore Paolo Chiaselotti non manca mai di scambiare con loro quattro chiacchiere per mantenere efficiente il suo portoghese e per scattare una foto ricordo per il nostro sito. A Daniel, Ely, Alessandra e Salete gli auguri affettuosi della redazione per un'ottima permanenza e per un felice rientro in Brasile.
Daniel, Ely, Alessandra e Salete
Eric Santin (a destra) è nipote acquisito della nostra concittadina Elvira Tommaso che compare in basso in questa stessa pagina. Lo abbiamo incontrato negli uffici comunali assieme all'amico Tullio. Una foto ricordo e un caro saluto a lui e a tutti i nostri connazionali che vivono in Brasile.
Eric e Tullio
I germani Rubens e Rosana Aparecida Argento sono venuti in Italia per la prima volta per vedere i luoghi dove era nato il loro avo Luigi nel lontano 1872. Nella foto da sinistra Daniele Argento (di San Marco Argentano, forse legato da parentela), Rosana Aparecida, Rubens con la moglie Elisabetta nei luoghi in cui era nato Luigi e gli altri fratelli e sorelle da Antonio Argento e da Maria Rosaria Donato. Poichè un fratello di Luigi, Salvatore, sposò una Donato rinviamo gli interessati anche a questo albero genealogico. Siamo certi che troveranno parenti di cui ignoravano l'esistenza nella stessa città: Sorocaba.
Purtroppo, a partenza avvenuta, ci siamo accorti che una loro parente Maria Do Carmo Argento Franco, discendente da un fratello di Luigi, Giuseppe (1856), era venuta a visitare i luoghi di origine (due foto di lei con Paolo Chiaselotti sono in questa stessa pagina).
Daniele, Rosana, Rubens Argento e Elisabetta
Due belle sudamericane, italobrasiliane per la precisione, colte al volo dal nostro colllaboratore durante i suoi percorsi quotidiani a caccia di immagini da mostrare ai nostri amici lettori. Sappiamo solo che si chiamano Patricia e Thais, che sono sorelle e ... "gatas" !
Patricia e Thais
Aline discende da bisavo sanmarchese (Alfonso Arcuri, 1894 ceppo n.2). E' la prima volta che un discendente di Alfonso viene a visitare la città di origine, anche se altri Arcuri dello stesso ceppo lo avevano già fatto. Qui è nel quartiere Capo delle Rose dove erano nati i suoi antenati, esattamente in via Fratelli Bandiera 3 (gia' via Meridionale, giÓ via Iulia). Aline è accompagnata dall'amico Robin. Auguri di un felice rientro in Brasile e arrivederci a San Marco.
(Le foto sono ingrandibili al formato 800x600)
Aline e Robin Aline e Robin
Ancora un incontro fortuito con due giovani brasiliani in visita in Italia e nel nostro storico centro: si tratta di Andre e Walter che il nostro collaboratore ha incontrato mentre consumavano un profumato piatto di paccheri alla tavola calda U Mazzatu sul corso principale del paese. Buona permanenza e buon viaggio ragazzi! Un saluto a tutti gli italo brasiliani!
Andre e Walter
I signori Marilena e Francesco hanno entrambi origini sanmarchesi. Il loro viaggio in Italia ha appagato anche la curiosità di conoscere il paese dei loro avi e le tracce di storia delle rispettive famiglie: Talarico e Rondinelli, quest'ultima ormai estinta a San Marco. Vi sono due interessanti curiosità che i nostri visitatori ignoravano: la prima che le due famiglie erano imparentate già prima del loro matrimonio e la seconda che il cognome Rondinelli dialettizzato in "Rininieddru" ha finito per individuare un'altra famiglia a seguito di due matrimoni.
Marilena e Francesco Marilena e Francesco
Sono in molti i brasiliani con origini sanmarchesi o italiane che vengono nel nostro comune per trascorrere un periodo di vacanze o di permanenza. Il nostro collaboratore non manca mai di intrattenersi con loro per conoscere il gradimento dei turisti nei confronti della città e della sua storia. I giovani nella foto si chiamano Danielle e Rodrigo, vengono dallo Stato di San Paolo, e a loro, come a tutti gli ospiti di San Marco Argentano, va il benvenuto della Redazione.
Danielle e Rodrigo
Il nostro collaboratore Paolo Chiaselotti ha incontrato casualmente su via Roma due simpatici giovani, Marilene e Carlos, e non ha resistito alla tentazione di scambiare con loro quattro chiacchiere in portoghese. Uno scatto ricordo per il sito di San Marco con i due giovani, ai quali va l'augurio di una buona permanenza e di un felice rientro.
Marilene e Carlos
Pietro Maria De Pasquale (n.1871, ceppo 2) emigrò in Brasile dove si sposò ed ebbe figli. Oggi un suo nipote, Washington W., con un nipote (figlio di un fratello), Marcelo, ha voluto vedere il paese di origine. Qui è ritratto nella via ove probabilmente era nato Pietro e in una foto ricordo con il sindaco Virginia Mariotti.
Discendenti Pietro De Pasquale Discendenti Pietro De Pasquale
Alberto Codima è venuto per la prima volta a San Marco, paese da cui molti anni addietro erano partiti i suoi nonni, Armando Aloia e Maria Cocciollo. Armando è conosciuto per la sua attività di pittore e molti dei suoi quadri sono in varie case sanmarchesi. Alberto ha voluto conoscere i luoghi dove avevano vissuto le rispettive famiglie dei nonni e il suo soggiorno è stato ricco di accoglienza e di piacevoli scoperte.
Discendenti Pietro De Pasquale Alberto Codima con Franco Lombardo
Alda Gesualdo è nata in Brasile dove i genitori, Aldo e Giulietta Damiano, emigrarono negli anni Sessanta. La sua visita nel paese di origine è stata calorosamente accompagnata dall'affettuosa presenza dei tanti parenti (con lei nella foto zio e cugina) e lei stessa come si vede non ha esitato a lasciarsi andare ad una incontenibile esplosione di gioia per trovarsi in mezzo a quella piazza quotidianamente vista sulle pagine WEB. Un affettuoso abbraccio virtuale dalla redazione del sito.
Alda Gesualdo Alda Gesualdo
Un gruppo di turisti brasiliani in visita in Italia fotografati assieme al nostro amico Tullio Tommaso (a destra) nel centro storico di San Marco. Da sinistra Antonio Fernando e Janice con i figli Marina, Giuliana e Antonio jr. La famiglia vive a Rio Claro (San Paolo) ed ha origini italiane (Le Piani Meirellis). Benvenuti e una felice permanenza nel nostro paese!
Gruppo turisti brasiliani
Un accenno di lingua portoghese tra un gruppo di persone ha subito fatto scattare la molla della curiosità del nostro collaboratore Paolo Chiaselotti, che si è accostato alle persone per chiedere loro da dove venissero: erano turisti brasiliani in visita in Italia che stavano soggiornando nella nostra cittadina. Una breve conversazione e l'immancabile richiesta di una foto ricordo per il sito. Buona permanenza e buon viaggio!
Gruppo turisti brasiliani
Attratto dal bel suono della loro lingua il nostro collaboratore si è accostato al tavolo di questi simpatici e gentili giovani, due dei quali originari di Mongrassano, in visita nel nostro paese. Dopo le presentazioni e uno scambio di battute la foto ricordo da mettere sul sito. Da sinistra Cristina, Luigi, Mayra e Mario. Buone vacanze in Italia!
Mantovani di Mongrassano & amici
Il padre di Carlo Alberto, a destra con la moglie Rosangela, si chiamava Silvio Siciliano, era nato a San Marco da Luigi e da Maddalena Scorzo (vedi ceppo centrale) ed emigrò in Brasile nel secondo dopoguerra, quando ancora in Italia non si era manifestato il cosiddetto boom economico. Carlo, che finora non era mai stato in Italia, ha approfittato del viaggio per visitare anche il suo paese di orgine, dove ha potuto vedere i luoghi dove il padre visse e incontrare i parenti, alcuni dei quali anch'essi brasiliani, che ignoravano la loro consanguineità. Simpaticisissime persone: un affettuoso augurio dalla redazione.
(Visualizzare le foto nel formato originale 1200x900)
Carlo Alberto e Rosangela Siciliano Carlo Alberto Siciliano
Jose Pastore discende da avo sanmarchese (Vincenzo Petrassi, figlio di Filippo e Giulia Rondinelli - ceppo 1). Con la moglie Wilma è venuto a visitare il paese da cui il suo avo partì nel 1900 con la moglie Maria Martorelli. Nella foto è a casa di Paolo Chiaselotti che gli ha fornito tutte le notizie relative alle sue origini e alla storia dei luoghi.
Jose & Wilma Pastore
Liliana Cipolla con la sorella Elisabetta, la quale mancava dal paese di origine del padre da molti anni, hanno incontrato Rosina Giovane per una simpatica foto ricordo. Benvenute ad entrambe le sorelle e un caro saluto a Virginia (l'altra sorella) che, siamo certi, gradirà in Brasile questa piccola sorpresa.
Liliana Elisabetta Rosina
Marcello Bonizzi con la moglie Claudia Barillari (entrambi con origini italiane, rispettivamente venete e calabresi) e i figli Franco e Giordana in visita nel nostro borgo normanno, fotografati in una passeggiata primaverile lungo il corso principale. Benvenuti e un ottimo soggiorno!
Marcelo Claudia Franco e Giordana
Abbiamo casualmente incontrato Cacio, Cristina e Monise nei pressi della cattedrale. Vengono da San Paolo e i loro avi erano di origine lombardo-veneta. Una visita alla cripta e il tempo di scambiare quattro chiacchiere. Auguriamo loro una buona permanenza e un felice rientro in Brasile.
(Visualizzare le foto o salvarle per ingrandirle al formato 800x600)
Florindo Volpe neto e famiglia Florindo Volpe neto e famiglia
Eduardo Piccoli è un italo-brasiliano di origini cosentine. Lo abbiamo incontrato lungo la via XX Settembre con la sua connazionale Ivete, oggi nostra concittadina: uno scambio di opinioni nella sua lingua e in italiano, due scatti, e ... arrivederci al prossimo incontro, con l'augurio di una buona permanenza a San Marco.
Eduardo Piccoli & Ivete Bernardoni Eduardo Piccoli & Privissu

Aline e Jane, due belle brasiliane di San Paolo, in visita in Italia, colte in piazza Selvaggi, in compagnia di Tullio Tommaso, mentre si recano a gustare un ottimo caffè all'Etoile. Benvenute e buona permanenza a San Marco.
Aline Tullio Jene
La famiglia Marzullo, in Brasile da tre generazioni, è venuta per la prima volta a San Marco Argentano dove era nato Vito Marzullo, la cui famiglia composta dal padre Angelo, pastaio, e dalla madre Caterina Morea risiedeva in via della Giudeca. La signora Maria Solange Marzullo, nelle foto con il marito Wolnei Mendes e i figli Lucas e Leandro con le rispettive mogli Cintia e Meribel, con in braccio la figlia Sophia, è nipote di Vito e ci ha raccontato che il proprio avo continuò anche in Brasile l'attività del padre, ampliandola e arricchendola di altre produzioni. Nelle foto la famiglia nella via dove Vito era nato, al comune mentre legge l'atto di nascita, nella sala consiglio per una foto ricordo con la rappresentante del sindaco Judith Sandonato.
Arrivederci e auguri!
Discendenti Vito Marzullo Discendenti Vito Marzullo
Discendenti Vito Marzullo
Renato Onorato è un giovane italo-brasiliano, grafico di professione, che merita un elogio particolare perchè, nonostante la sua giovanissima età, e pur sapendo che il suo legame con la città di San Marco fosse alquanto marginale nel contesto della storia della sua famiglia, ha voluto vedere il luogo in cui oltre un secolo fa era nato il suo bisnonno, Salvatore (foto sottostante), partito, giovanissimo e solo, prima per gli USA e poi in Brasile. La famiglia di Salvatore proveniva da Cetraro (nessun legame con gli Onorato tuttora presenti a San Marco) e, come tanti altri lavoratori stagionali, si stabilì dapprima a Iotta e poi a Ghiandaro. Renato ha potuto vedere entrambi questi luoghi e farsi un'idea di come poteva essere la vita di allora. La sua visita, brevissima, è stata, comunque, ricca di emozioni ed appagante, per sè e soprattutto per nonni e genitori, nessuno dei quali aveva mai visitato i luoghi d'origine. Auguri a te e a tutti i tuoi cari, caro Renato.
Renato Onorato con il sindaco Virginia Mariotti Renato Onorato fotografa il panorama di San Marco Argentano
Salvatore Onorato in Brasile
Frederico Rodriguez Nogueira con la moglie Marilena e il nostro collaboratore Paolo Chiaselotti in una foto ricordo scattata a Cosenza. Fred discende da una famiglia di Paola emigrata in Brasile, i Magnavita, di cui esistono ancora tracce nella città. Ha due grandi passioni, entrambe esistenziali e strettamente collegate: la storia delle proprie origini familiari e quella più vasta che lega le persone tra loro. A lato la copertina di un suo libro, in cui affronta un tema affascinante e misterioso: i legami tra il nostro mondo e quello spirituale.
Fred e Marilena Nogueira Fred e Marilena Nogueira

Marcela e Ana Paula, due giovanissime brasiliane in visita in Italia, in un occasionale incontro con il nostro collaboratore al Bar del Corso.

Se il Brasile non viene in Italia, l'Italia va in Brasile! Visto il numero dei nipoti e pronipoti (ben ventidue) Salvino Caparelli ha deciso di andarli a trovare lui, anche per l'occasione speciale del compleanno della sorella Nuzza, nella prima foto accanto a lui. Tutti indossavano la maglietta dell'occasione: l'incontro con lo zio italiano. Nella seconda foto Salvino con la figlia e tre nipoti.
Auguri Nuzza! e un caro abbraccio a tutti dalla redazione del sito.


Ola, do Brasil! Tutti brasiliani con origini italiane, tranne "Privissu", punto di riferimento culturale per la storia delle famiglie dei nostri emigrati. Foto scattata in piazza Selvaggi, di fronte l'attuale Museo Diocesano, già Chiesa di San Giovanni degli Amalfitani del XII secolo.
Franco Picarelli (a destra) e la moglie Angelina (a destra) in un loro recente tour a San Marco, qui ritratti con il figlio Fabio, sua moglie, i nipotini e l'amica dott.ssa Eleonora, a testimonianza del loro forte legame per le origini, trasmesso anche alle nuove generazioni
Maisa Falbo Pereira è venuta per la prima volta nel paese in cui era nato il suo bisnonno Vincenzo nel 1868, emigrato agli inizi del Novecento con la moglie Teresa Gesualdo prima in Argentina (Chivilcoy) e poi in Brasile (San Paolo).
A sinistra una foto ricordo della sua visita a San Marco con l'assessore al turismo Angela Petrasso, a destra con il marito Eduardo mentre ritira un certificato di nascita del suo antenato.
Ivete Bernardoni, brasiliana di nascita, cittadina italiana di ascendenza toscana, è di fatto nostra concittadina da molti anni. È venuta dal Brasile sua figlia Isabella e abbiamo avuto il piacere di conoscerla e di incontrare entrambe presso il mercato della frutta di piazzetta San Marco, dove abbiamo scattato la foto. A Ivete e alla figlia Isabella i più affettuosi saluti dalla redazione del sito.
Ivete e Isabella Bernardoni
Ricardo e Natalia Loffredo nel loro viaggio di nozze in Italia hanno voluto visitare i luoghi di origine dei rispettivi antenati: Natalia in Campania e Ricardo a San Marco Argentano, da dove agli inizi del Novecento erano emigrati i suoi bisavi Enrico Loffredo e Pasqualina Falbo.
Ricardo e Natalia sono ritratti nel quartiere Santa Maria, dove era nato il bisnonno Enrico, nella sede municipale, e al Casalicchio, dove era nata la bisnonna Pasqualina (cliccare sulle foto per ingrandirle).
La loro venuta era stata preceduta dalla visita di altri cugini, anche brasiliani, giunti a San Marco la scorsa primavera. A tutti loro, e in particolare ai giovani sposi, i piú fervidi auguri dalla redazione del sito.
Ricardo e Natalia Loffredo Ricardo e Natalia Loffredo Ricardo e Natalia Loffredo Ricardo e Natalia Loffredo
Fabio Cacossi Picarelli con la sposa Marina è venuto a San Marco Argentano per conoscere il paese in cui era nato il suo bisavo, Salvatore Sabatino Picarelli, (1889, figlio di Francesco e di Maria Rosalia Possidente). Casualmente il prof. Chiaselotti li ha incontrati mentre passeggiavano lungo il corso principale, e credendo trattarsi di partecipanti al Concorso Wikilove sui monumenti sanmarchesi, ha avuto la piacevole sorpresa di scoprire che si trattava del discendente di un vasto ceppo tuttora presente a San Marco. Una rapida presentazione, seguita da una foto ricordo nel palazzo comunale con l'assessore al turismo Angela Petrasso e un'altra dinanzi ai registri dello stato civile, poi un giro per il paese e una visita ai luoghi dove l'antenato era vissuto prima di emigrare in Brasile. Dal colloquio è emerso anche che Carlos Picarelli, uno zio del giovane, dirige il Braganša-Jornal Dißrio. Un affettuoso saluto da San Marco a tutti i componenti della famiglia Picarelli, con l'augurio di poterli incontrare un giorno nella terra dei loro avi.
Fabio Cacossi Picarelli e Marina Fabio Cacossi Picarelli e Marina
Douglas Maricato con la moglie Maristella sul "gafio" della casa dove era nato il nonno materno Antonio Ricca (1871, ceppo n.3), nel quartiere del Casalicchio.
Un incontro fortuito con Paolo Chiaselotti, che gli ha documentato le origini familiari e fatto visitare i luoghi che l'avo aveva frequentato, ha consentito al nostro visitatore di riappropriarsi di una parte di storia a lui sconosciuta. Le sue famiglie di origine, Ricca e Falbo, entrambe provenienti da Paola, erano artigiani, tintori i primi, ferrai gli altri, e fu proprio quest'ultimo mestiere che Antonio continu˛ a svolgere in Brasile, dove era emigrato. Douglas ci ha lasciato una foto del nonno, pubblicata sulla pagina dell'Ottocento dietro l'angolo.
Douglas e Maristella Maricato Ricca
José Pedro Pisano, figlio di Arcangelo Pisani nato nel 1908 a San Marco, da Giuseppe Pietro e Maria Carmela Brando, ed emigrato giovanissimo in Brasile, è venuto in Italia con la moglie Rita De Cassia Aluim de Camargo Penteado e il figlio Pedro Ivo, per conoscere la sua terra di origine e incontrare qualche parente. Lo abbiamo aiutato nella sua ricerca con vero piacere. La loro breve permanenza a San Marco è stata anche un'occasione per ammirare i luoghi storici e assaporare i nostri prodotti tipici e genuini.
Famiglia Josè Pedro Pisano
Gabriel è un pronipote di Gaetano Filisone, nato a San Marco Argentano nel 1893. È venuto in vacanza in Italia e nel suo tour ha incluso il paese degli avi, visitando i luoghi dove avevano vissuto e incontrando con gioia i parenti pi¨ prossimi. Gabriel, ha promesso di ritornare assieme ai genitori per conoscere meglio i luoghi di origine della sua famiglia.
Gabriel Felisoni Gabriel Felisoni Gabriel Felisoni
Armando Milani discende da famiglia sanmarchese-cervicatese Coscarelli. Il suo attaccamento all'Italia e a San Marco Ŕ sempre vivo, ed è dimostrato dalle sue frequenti visite ai luoghi di origine. Qui Ŕ con il suo amico Claudio Noronha in casa del nostro collaboratore, che mantiene vivo il legame dei nostri emigrati con la terra di origine attraverso le ricerche storiche sulle famiglie sanmarchesi.
Rosina Giovane, Claudio Noronha, Armando Milani, Paolo Chiaselotti
Carlo Eduardo ("Cadù" per gli amici) e la sposa Fernanda nel loro viaggio di nozze hanno voluto visitare i luoghi in cui era nato il nonno di Cadù, Luigi Cipolla. Solo qualche mese fa avevamo avuto il piacere di conoscere la mamma, Liliana (vedi foto sotto), e oggi abbiamo potuto accompagnare gli sposi in un breve tour tra le bellezze di San Marco. Auguri agli sposi, nella prima foto con la prozia Filomena, sorella del nonno.
Carlo Eduardo, Fernanda e zia Filomena Carlo Eduardo, Fernanda e zia Filomena Carlo Eduardo, Fernanda e zia Filomena
Il prof. Luiz Carlos Peres Cascaldi e suo figlio Luiz Ricardo sono venuti apposta dal Brasile per vedere il paese di origine, dal quale agli inizi del Novecento il nonno di Carlos, Giuseppe Cascardi (1894) partì per il Brasile, dove si sposò e creò un'importante impresa di costruzioni stradali. Il prof. Cascaldi ha donato al Comune un DVD con la biografia del nonno da conservare nella locale biblioteca comunale.
Ha voluto portare con sé un po' di terra di San Marco raccolta nella villetta Amodei.
Luiz Carlos Peres Cascaldi e suo figlio Luiz Ricardo Luiz Carlos Peres Cascaldi e suo figlio Luiz Ricardo
Alberto e la sorella Giusepina Leone (il loro padre Eugenio nacque a San Marco nel 1925, vedi Leone ceppo n.1), quest'ultima con i figli Mariana e Renan, sono venuti dal Brasile per rivedere parenti e luoghi di origine. Casualmente hanno incontrato i cugini Coscarelli di Cervicati (la madre di Alberto e Giusepina è una Coscarelli), e immancabilmente "Privissu", nel suo quotidiano tour fotografico, ha potuto scattare questa bella foto ricordo.
Famiglie Leone e Coscarelli
Le sorelle Virginia e Liliana Cipolla sono venute a rivedere il paese di origine, dove era nato il padre Pietro Emilio Cipolla (ceppo n.4) nel 1899.
Nella foto, scattata in piazza Selvaggi, sono con la zia Filomena Cipolla. Un caloroso saluto di benvenute dalla Redazione del sito.
Virginia, Filomena, Liliana Cipolla
I signori Hypolitho sono venuti nel paese di origine, ove erano nati e si erano sposati i loro antenati Giuseppe Nico e Raffaela Papa. Hanno casualmente incontrato il prof. Paolo Chiaselotti che da anni si occupa di ricostruire la storia delle famiglie sanmarchesi e hanno potuto approfondire un pezzo della loro lontana storia familiare. Nella foto Edmea, JosŔ Ricardo, Marcela, Ricardo Jr e Gustavo. Un affettuoso benvenuti ai signori Hypolitho dalla redazione del sito.
Famiglia Hypolitho Famiglia Hypolitho
Paulo Sérgio Paes De Barros, di origini calabresi e cittadino italiano "iure sanguinis", con la moglie Cecilia e Paolo Chiaselotti (il ... "detective geneaologico") durante una sosta a San Marco Argentano nel B&B il Borgo. Paulo è discendente da Francesco Mazziotti e Carmela Staffa, sposi in Mongrassano.
Pauolo Sergio & Cecilia Paes de Barros, Paolo Chiaselotti
Lourdes Donato Bonaldi ha finalmente conosciuto i luoghi dove, ad iniziare dal Settecento, sono vissuti i suoi antenati: Fuscaldo, città di origine dei Donato (vedi ceppo 4), Rota Greca e San Marco Argentano. Nelle tre fotografie sono colti alcuni momenti del suo "pellegrinaggio" sulle orme del passato. Breve, ma densa di emozioni, la visita nel quartiere del Casalicchio, a San Marco, da dove alla fine dell'Ottocento, partirono i suoi bisavoli.
Una coincidenza, o un segno del destino, volle che suo nonno sposasse in Brasile la figlia di un professore del seminario della nostra città, come ci viene narrato con dovizia di particolari nel racconto di un discendente.
Lourdes Donato Bonaldi Lourdes Donato Bonaldi Lourdes Donato Bonaldi
I fratelli Amado, Marcio e Sergio Loffredo Lattanzi, in Italia per un giro turistico, hanno incluso nelle tappe la città di origine dei nonni, Enrico Loffredo e Pasqualina Falbo, emigrati agli inizi del Novecento in Brasile, dove nacque la madre Mafalda Loffredo. Una visita d'obbligo al Municipio e ai parenti che hanno visto e conosciuto per la prima volta.
Loffredo Brasile   Loffredo Brasile
Hercules Migliano, la moglie Silvia e il figlio Enzo, sono ritornati per la seconda volta a San Marco Argentano, dopo sette anni. Originario di Ioggi di Santa Caterina, ma con lontani legami parentali anche a San Lauro, Fagnano e San Marco, Hercules con la famiglia ha goduto della famosa ospitalitÓ sanmarchese e di una esperienza davvero inaspettata che Enzo ricorderÓ certamente per molti anni: un giro sulla mitica Ferrari.
Paolo Chiaselotti Hercules Silvia Enzo Migliano   Enzo Migliano
Florindo Volpe Neto è ritornato per la seconda volta al paese di origine dei suoi antenati, questa volta con la moglie Anna. L'anno scorso avevamo incontrato e fotografato i suoi genitori (vedi in questa pagina), assieme al cugino Giovannino Tommaso, a destra nella foto. Un affettuoso benvenuto agli sposi dalla Redazione
Giovannino Tommaso, Anna, Florindo Volpe neto
Franco Picarelli, con la moglie, il figlio Fabio, la nuora, e il nipotino, è tornato a San Marco per una breve visita ad amici e parenti. Li abbiamo incontrati con vero piacere lungo il tradizionale mercato domenicale, assieme a due cari amici.
Bruno e Franco Picarelli
Yara Graça D'Angelo De Oliveira vive a Florianópolis nello stato di Canasvieiras in Brasile, dove assieme al marito Carlos è titolare del B&B Costa Amalfi. Nel suo tour in Italia non ha voluto saltare una tappa importante: la cittÓ di San Marco Argentano dove nel lontano 1854 si sposarono i suoi bisnonni Giuseppe D'Angelo e Angela Maria Petrasso.
Nelle due foto è assieme al marito nel Municipio mentre osserva il registro di nascita del nonno Domenico e in località Porcagresta dove egli era nato nel 1866.
Yara D'Angelo e Carlos Yara D'Angelo e Carlos
Sidney Roberto Limandro Fragale discende da nonno sanmarchese (Gaetano n.1869 ceppo n.2). È venuto con la moglie Rita Elena per visitare il paese di origine. Una fugace visita in occasione della festa di Sant'Antonio, giusto il tempo per vedere il tradizionale mercato e i luoghi dove visse il nonno.
Sidney & Rita Sidney & Rita
Alberto Leone è venuto dal Brasile per vedere i parenti (alcuni ritratti nella foto a sinistra) e i luoghi dove nacquero il padre Eugenio e la madre Mafalda Coscarelli. A lui e alla sua simpatica compagna un affettuoso benvenuto dalla redazione, unitamente ad un caro saluto ai suoi parenti in Brasile.
Alberto Leone Alberto Leone
Ivete Bernardoni, brasiliana e da poco cittadina italiana, risiede nel nostro comune che ama come fosse la sua terra di orgine (le sue orgini sono toscane). Nella prima foto è con Fernando Bianchino, nell'altra con Giuliana e Privissu. Un affettuoso "benvenuta" dalla redazione del sito e un caloroso augurio di un pieno inserimento nella nostra comunità
Ivete Bernardoni Fernando Bianchino Privissu Ivete Bernardoni Giuliana
Olga Mannaro, a destra, con le amiche Maria Lucia Rodrigues de Carvalho e Lea Mott, in un tour ... della memoria a San Marco Argentano dove nacque sua nonna, Concetta Leone nel 1890, emigrata successivamente in Brasile con i genitori Quintino Leone (nato a Rota Greca) e Rosaria Avolio (figlia di Giuseppe e Rosina Libonati).
Olga Mannaro, Maria Lucia Rodrigues de Carvalho, Lea Mott
Il prof. Marcos Roberto Gouvea è venuto per la prima volta a San Marco Argentano dal Brasile, dove alla fine dell'Ottocento emigrarono i suoi nonni, Francesco Vaccaro (ceppo n.1) e Virgilia Raimondi (ceppo n.3). Il prof. Gouvea, ingegnere, vive a San Paolo dove insegna Ingegneria Elettrica presso quella Università. Nelle foto sopra è in visita al Comune, mentre guarda il registro con la nascita del nonno e nella sala consiglio con sindaco e assessori.
Marcos Roberto Gouvea Marcos Roberto Gouvea
Florindo Volpe vive in Brasile, ma discende da genitori sanmarchesi. Lo abbiamo incontrato mentre all'uscita del Museo Civico con la moglie Anna e i cugini Salvina e Giovannino Tommaso.
Florindo e Anna Volpe, Salvina e Giovannino Tommaso
Marilda Arcuri Dib (al centro con i fiori), scultrice brasiliana originaria di San Marco Argentano, ove nacque suo nonno Raffaele Arcuri nel 1877, ha voluto omaggiare il paese di origine di una sua mostra e di una scultura donata al Comune. Sotto la foto ricordo della cerimonia di ricevimento al Comune con il marito, il deputato al Parlamento del Brasile dott. William Dib, il sindaco Alberto Termine, l'assessore Domenico Diodato. (Altre foto)
Marilda Arcuri, William Dib, Alberto Termine, Domenico Diodato
Guido Di Cianni è rappresentante dei Calabresi in Brasile. È attualmente in visita presso i parenti di San Marco Argentano. Nella prima foto è assieme allo zio Guido Fasano e a Paolo Chiaselotti, nell'altra con la cugina Concetta.
da sinistra: Guido Fasano, Guido Di Cianni, Paolo Chiaselotti Guido Di Cianni e Concetta Fasano

Jose Porto e la figlia Giovanna a casa di Paolo Chiaselotti e, a destra, in contrada Prato dove, nel lontano 1878 nacque il nonno Domenico Porto, da Francesco e da Carmela Barci. Jose e la figlia, entrambi con cittadinanza italiana, vivono in Brasile, dove la famiglia Porto emigrò agli inizi del Novecento.
da sinistra: Paolo Chiaselotti,Jose & Giovanna Porto Jose & Giovanna Porto

GegŔ Romita (in piedi) vive da molti anni in Brasile, ma non manca mai di fare una visita periodica al suo paese di orgine per incontrare parenti e amici. Qui è al ristorante Europa con i cugini Annamaria Romita, Giancarlo Ciabattari, Paolo Chiaselotti, e sotto con Alfonso Canonico e la moglie Isa Viggiano.
Gegè Romita

Gegè Romita

I discendenti di Francesco Russo, emigrato in Brasile nei primi anni del Novecento, hanno voluto conoscere i parenti, la città e la contrada di origine del loro antenato. Nella foto sono ritratti Cida, Reinaldo, Giovanni e Luigi Corte Julio e Yolanda Tozatti Gilberto, Ilza, Thais, Jessica Tozatti e Reinaldo Bricola Aranaldo, Marcia, Nicolas e Thalles Pastre, nella sala del Comune in occasione del loro ricevimento da parte del Sindaco e della Giunta. Cliccare qui per altre foto e notizie.
DISCENDENTI RUSSO FRANCESCO

Giuseppe Occhiuzzo (al centro nella foto a sinistra) partì da San Marco circa quarant'anni addietro per il Brasile. Lo abbiamo incontrato con un parente e un compagno di scuola e con alcuni amici in una domenica di mercato. Auguri e un affettuoso saluto a tutti i suoi familiari.
Giuseppe Occhiuzzo Giuseppe Occhiuzzo

Maura è venuta apposta dal Brasile con il figlio Paolo per conoscere il paese in cui era nata la nonna Ida Vivona Spinelli. Qui è nella strada via Fratelli Bandiera incrocio Capo le Rose dove (al n.27, oggi inesistente) nacque la nonna nel 1910.
Maura e figlio Paolo

Angelina Falbo Picarelli Ŕ tornata in Italia con il figlio dott. Brunello e le nipoti per rivedere amici e parenti. Li abbiamo incontrati casualmente sul corso XX settembre con gli amici Maria Luisa e il figlio Vincenzo. A loro e a tutti i familiari in Brasile, in particolar modo a Franco Picarelli, il nostro pi¨ affettuoso abbraccio.
Angelina Brunello e figlie Picarelli

Fabio Picarelli è venuto in Italia per un giro turistico. Una breve tappa nella sua San Marco per far conoscere alla sua bella sposa Vanice amici e parenti. Eccoli ritratti in piazza Selvaggi, con gli amici Marcello e Paolo e il cugino Italo. Attraverso Fabio salutiamo il papÓ Franco, la mamma Angelina e i fratelli.
Fabio & Vanice Picarelli Fabio & Vanice Picarelli

Gláucia Critter con il marito Pedro Chiliatto è ritornata dopo molti anni nel paese di origine dei nonni Pasquale e Maddalena Matallo, per visitare i luoghi dove questi vissero la loro giovinezza prima di emigrare a Campinas. Nelle foto sono in casa dell'amico Paolo e nei rioni di Santa Maria e Capo delle Rose, dove abitarono rispettivamente le famiglie Matallo (Metallo) e Crite. Da San Marco un affettuoso saluto a Marcia, che abbiamo già avuto il piacere di incontrare, e a tutti gli amici di Campinas.
Glaucia & Pedro & Paolo

Nevacir de Andrade e il figlio Renato, discendenti da Salvatore Talarico, sono giunti a San Marco Argentano per incontrare i parenti e visitare i luoghi in cui vissero gli antenati. Nelle foto sottostanti sono con Giuseppe e l'amico Paolo.
Renato, Giuseppe, Nevacir Paolo, Renato, Giuseppe, Nevacir

Eduardo è venuto a San Marco con la moglie Monica per visitare il paese da cui partì un secolo fa il nonno. Ha visitato i principali monumenti della città e la strada in cui era nato nonno Giuseppe.
Eduardo e Monica alla Torre Eduardo e Monica nella Cripta del Duomo

Una breve visita dal Brasile, dove risiedono, alla ricerca dei propri antenati italiani. Sono le sorelle Elisa Maria e Eliana con la nipote Annalisa, mentre guardano l'atto di nascita del "vovô" Vito Marzullo, nato a San Marco Argentano in via della Giudeca. Auguri e un saluto affettuosi ai tanti sanmarchesi in Brasile.
Elisa Maria Eliana Annalisa Elisa Maria Eliana Annalisa

Armando Milani ha legami parentali con varie famiglie sanmarchesi (Coscarelli, Siciliano, Zecca, Domanico). Appassionato di storia e di geneaologia ha ricostruito con meticolosità la storia dei nuclei familiari e dei paesi di origine a cui è legato. Nella sua breve visita a San Marco Argentano ha voluto incontrare un altro appassionato di geneaologia, con cui da tempo intrattiene rapporti di collaborazione e di scambi di esperienze: Paolo Chiaselotti. Nella foto a destra è ritratto assieme al cugino Giuseppe Liserra e al figliolo di questi, Emanuele. Nelle foto in basso nella sala del consiglio comunale e dinanzi il B&B "Il Borgo" sapientemente restaurato dal cugino Ennio.
Armando Milani e Paolo Chiaselotti Armando Milani e Giuseppe Liserra

Armando Milani nella sala consiliare Armando Milani vicino al B&B il Borgo

Jean Marcel Gallo ha voluto conoscere la città dove visse i primi anni della giovinezza sua nonna, che gli parlava di una casa "vicino una chiesa e una fontana" ... Due gentili concittadini lo hanno accompagnato in un breve tour alla ricerca di tracce del suo passato ...
Un anno e mezzo dopo Jan Marcel è ritornato con il papà Carmo nei luoghi dell'origine familiare e, guarda caso, ha incontrato nuovamente uno dei due gentili concittadini che lo accompagnarono nel breve tour dei ricordi.
Jean Marcel Gallo Jean Marcel & Carmo Gallo
Rosaria Romita è venuta dal Brasile per salutare parenti e amici. Nella città dove è nata ha rivisto con piacere i luoghi della sua adolescenza, e tra i tanti la casa del cugino da cui vengono riprese con la webcam le immagini di San Marco Argentano.
Rosaria Romita Rosaria Romita Rosaria Romita Rosaria Romita
Franco Picarelli e la moglie Angelina Tripicchio hanno sempre nel cuore la "loro" San Marco. Questa volta hanno voluto che anche i nipoti Franco, Enrico e Marco, figli del loro terzogenito Massimo e della signora Aurea, vedessero i luoghi dei "racconti" familiari. Nella foto, scattata nel caratteristico ristorante "I Normanni", sono assieme agli amici Di Cianni - Perrotta.
Famiglie Picarelli Perrotta Di Cianni
Gino Berlingieri non perde occasione per ritornare al suo paese natio. Questa volta ha voluto che anche i nipoti conoscessero San Marco Argentano e la sua storia millenaria. Nella foto sottostante Gino è con i figli Pietro Paolo e Giuseppina e i nipoti Isabella, Gabriel e Guilherme (figli di Giuseppina).
Luciana Lancellotti è venuta apposta da San Paolo per conoscere i luoghi di origine dei suoi antenati e i parenti che ancora abitano a San Marco. Qui è con il cugino Fernando (i loro nonni erano fratelli) e nell'ufficio dello stato civile dove ha trovato immediate e utili informazioni.
Berlingieri Gino Pietro Paolo e Giuseppina e i figli di lei Isabella Gabriel e Guilherme Luciana Lancellotti Luciana Lancellotti
La signora Beatriz è venuta dal Brasile con il marito Helmut per conoscere i luoghi dove vissero i suoi antenati materni Micieli. Nelle foto sottostanti in un felice incontro con Raffaele Micieli, in una visita alla torre e nella sala consiliare accanto al gonfalone della città.
Beatriz Miceli Helmut e Raffaele con moglie e figlio Beatriz Miceli e Helmut Beatriz Miceli Helmut e Paolo Chiaselotti
L'ing. R. Spagnuolo dal Brasile ci ha inviato una foto con un saluto alla città di origine dei nonni Pasquale Spagnuolo e Rosaria Piraino. Da sinistra: Pasquale e CelÝla, figli di Osvaldo, Rosana e Roberto, figli di Gaetano
Pasquale Cecila Rosana Roberto Spagnuolo
Maria Do Carmo Argento Franco è venuta a San Marco dal Brasile per conoscere il paese dove era nato il nonno materno Giuseppe Argento nel lontano 1856. Nella prima foto è ritratta in via Giulio Ario Tarrutenio (un tempo quartiere del Puzzillo dove era nato il nonno), nell'altra è con Paolo Chiaselotti che l'ha accompagnata in un "tour delle memorie".
Maria Do Carmo Argento Franco Maria Do Carmo Argento Franco
 
Dal Brasile Marcia Critter Melhado, architetto, ha voluto venire in Italia per visitare il paese dove nacque il nonno, Radames Crite, figlio di Pasquale e Metallo Maddalena. Nella prima foto è con il marito e Paolo Chiaselotti, autore delle ricerche sull'Ottocento a San Marco Argentano, nella seconda i coniugi Melhado sono con una coppia di amici nella cripta della cattedrale.
Marcia Critter Melhado Marcia Critter Melhado
 
A metà agosto 2007 Pasquale Di Napoli, di San Paolo, è venuto a visitare la città natale della madre, Adelina Occhiuzzo. Nelle tre foto, inviateci dal cugino, dott. Davide Grosso, Pasquale ha voluto farsi ritrarre in due luoghi significativi delle sue origini sammarchesi: presso la torre normanna e in contrada Santonofrio, dove la madre è vissuta fino agli anni Settanta. A lui e alla sua famiglia "um abraço carinhoso"! da San Marco Argentano.
Antonio Di Napoli e la torre normanna Antonio Di Napoli a Santonofrio Antonio Di Napoli a Santonofrio
Carmen De Tommaso è tornata dopo sei anni di assenza nel suo paese natale da San Paolo, in Brasile, dove è nata e vive. Qui è assieme al cugino Tullio alla vigilia del ritorno a San Paolo
L'architetto Maria Amelia Eliseo, che vive e lavora a San Paolo, ha visitato con i cugini Mario e Alex la cripta della cattedrale di San Marco Argentano, dove il loro prozio Pavone eseguí sculture in pietra e intagli lignei.
Paulo Papa Rampazo e Vitor Melicchio in una foto ricordo nell'atrio del comune, felici di poter soggiornare nella nostra città, in attesa della cittadinanza italiana.
Carmen De Tommaso e Tullio Tommaso Maria Amelia Eliseo Paulo Rampazo e Vitor Melicchio
Elvira De Tommaso vive in Brasile, a San Paolo. Emigrata giovanissima con i suoi genitori Francesco De Tommaso e Giuseppina Cesareo, è stata rappresentante dell'Associazione Calabresi in Brasile; lavora nel settore del turismo. Quando torna nel suo paese di nascita non manca di salutare parenti e amici. Nella foto a sinistra è con il consigliere regionale Giulio Serra e il sindaco Pinotto Mollo, nell'altra con il cugino Giovanni e l'impiegato dell'ufficio anagrafe Italo Avolio.
Giulio Serra Elvira De Tommaso Pinotto Mollo Giovanni Tommaso Elvira de Tommaso Italo Avolio

Il signor Eugenio Romita che vive in Brasile è tornato nella sua città natale per rivedere i luoghi e gli amici d'infanzia. Nella prima foto è con il cugino Paolo Chiaselotti sulla soglia della casa in cui abitava in via Normanni, nell'altra è con un gruppo di amici sulla via XX settembre. Un caro saluto a lui e alla sua famiglia.
Paolo Chiaselotti e Eugenio Romita Eugenio Romita e amici

S.Marco A. estate 2006. I signori Gesualdo in visita a San Marco Argentano ricevuti dal Sindaco Giuseppe Mollo.
S.Marco A. estate 2005. Sono volati dal Brasile per trascorrere una vacanza nel proprio paese Franco Picarelli e il figlio Brunello, qui ritratti al ristorante "L'Incontro" in un piacevole convivio con gli amici di sempre.
S.Marco A. primavera 2005. Elisabete Peres e la cugina Alessandra hanno voluto conoscere il paese del nonno Giuseppe Chimenti. Una foto ricordo nel Bar "L'Etoile".
Signori Gesualdo con il sindaco Franco Picarelli all'Incontro con gli amici Elisabete Peres Chimenti e Alessandra

Il signor Hercules Ricardo Migliano Ŕ venuto da San Paolo del Brasile per conoscere i luoghi da cui era partito nel lontano 1870 il suo bisavolo Filiberto. Un tour della memoria tra San Marco, San Lauro, Ioggi e Santa Caterina ottimamente riportato nel sito http://hmigliano.myphotoalbum.com .
Hercules Migliano con un lontano parente Hercules Migliano al Comune Hercules Migliano e famiglia

Nel 2006 Gino Berlingieri che da anni vive in Brasile e il figlio Paolo, funzionario di banca in Svizzera, hanno voluto incontrare il sindaco e alcuni parenti e amici per una serata di "lembranças" al Don Carlo. Nelle foto successive del 2007 il signor Gino con l'amico Alfonso Canonico e in un "incontro conviviale" con alcuni amici al ristorante I Normanni (da sinistra: Paolo Chiaselotti, il signor Vito Milicchio del Brasile originario di Mongrassano, l'avv. Fernando Bianchino, Gino e il figlio Paolo, un amico dalla Svizzera)
Gino e Paolo Berlingieri al Comune Gino Berlingieri brinda con il sindaco Pinotto Mollo e l'ex sindaco Mario Scarpelli Paolo con i parenti Pirri-Berlingieri-Marraffa
Gino Berlingieri e Alfonso Canonico Paolo Chiaselotti Vito Milicchio Fernando Bianchino Gino e Paolo Berlingieri un amico
Renato Tullio Micieli dal Brasile è venuto a San Marco per ricostruire la storia dei suoi antenati. Ha voluto scattare una foto ricordo con il sindaco Giuseppe Mollo e con l'impiegato Italo Merli.
La sua ricerca, purtroppo, non ha avuto l'esito sperato ... (leggi)
Miceli Renato Miceli Renato
A TODOS UM ABRAÇO CARINHOSO dalla redazione!